dalla Home

Attualità

pubblicato il 9 luglio 2014

Dossier CarBlogger

Piccole contro: chi vincerà la sfida?

In Italia, un'auto venduta su cinque è una city-car. La partita nei prossimi mesi sarà infuocata

Piccole contro: chi vincerà la sfida?
Galleria fotografica - Le citycar in ascensa in ItaliaGalleria fotografica - Le citycar in ascensa in Italia
  • Le citycar in ascensa in Italia - anteprima 1
  • Le citycar in ascensa in Italia - anteprima 2
  • Le citycar in ascensa in Italia - anteprima 3
  • Le citycar in ascensa in Italia - anteprima 4
  • Le citycar in ascensa in Italia - anteprima 5
  • Le citycar in ascensa in Italia - anteprima 6

C'è un segmento che in Italia vale quasi il 20% del mercato. A essere precisi, il 18,3% nei primi 6 mesi dell'anno. E' quello delle più piccole. Tradotto: un'auto venduta su cinque in Italia, è una city car. A torto questa categoria è spesso trascurata. Case automobilistiche comprese: su una piccola il guadagno, se c'è, è di poche decine di euro, meglio spingere modelli a più alta profittabilità. Eppure l'evoluzione in questo segmento è stata la più grande nel mondo dell'auto degli ultimi anni: oggi una piccola non ha nulla da invidiare a una berlina media in termini di contenuti di sicurezza e confort. Spesso ha una dinamica di guida superiore rispetto ai più modaioli crossover. Non solo. E' un segmento dove nei prossimi mesi ne vedremo delle belle. L'arrivo in autunno delle sorelle Renault Twingo e smart si annuncia, pur con due offerte completamente differenti, una bella sfida. Tanto più se, sfida nella sfida, ci sarà da convincere della bontà della soluzione a trazione posteriore.

Sempre che chi è alla guida se ne accorga. Non saranno però da sole: troveranno ad attenderle le tre sorelle, Citroen C1, Peugeot 108 e Toyota Aygo appena rinnovate e già in "guerra" commerciale tra loro a colpi di pacchetti, personalizzazioni e accessori. La Volkswagen up! sembra poi finalmente viaggiare su volumi sufficienti con una crescita da inizio dell'anno del 26%. L'Opel Adam quasi raddoppia i (seppur ridotti) risultati del 2013 con un +70%. Così come la Hyundai i10 (+78,3%), altra vettura, con la nuova generazione, cresciuta molto in termini di qualità. Senza contare la leadership inarrivabile della Fiat Panda e il secondo posto, altrettanto lontano dalla portata delle altre, della Fiat 500. Qualsiasi sia la vostra preferenza, tenete d'occhio le piccole, nei prossimi mesi ci sarà da divertirsi.


Top Ten delle auto più vendute in Italia nel primo semestre 2014, per segmento:

A - Piccole 18,3% (142.419 unità)
B - Utilitarie 40,8% (319.263)
C - Medie 26,4% (195.217 unità)
D - Medie superiori 12,2% (87.270 unità)
E - Superiori 2% (15.263 unità)
F - Alto di gamma 0,3% (2.410 unità)

Autore: Carblogger.it

Tag: Attualità , immatricolazioni


Top