dalla Home

Curiosità

pubblicato il 30 giugno 2014

Dossier Goodwood Festival of Speed 2014

Ferrari 357 Plus, un sogno da 13,4 milioni di euro

Venduta a Goodwood la campionessa del mondo 1954, con un favoloso V12 4.9 da 330 CV

Ferrari 357 Plus, un sogno da 13,4 milioni di euro
Galleria fotografica - Ferrari 357 PlusGalleria fotografica - Ferrari 357 Plus
  • Ferrari 357 Plus - anteprima 1
  • Ferrari 357 Plus - anteprima 2
  • Ferrari 357 Plus - anteprima 3
  • Ferrari 357 Plus - anteprima 4
  • Ferrari 357 Plus - anteprima 5
  • Ferrari 357 Plus - anteprima 6

Non solo auto favolose in pista al Goodwood Festival of Speed 2014. Sotto il martello del battitore d’asta Bonhams sono virtualmente passate alcune delle più preziose vetture d’epoca di tutti i tempi, compresa una Ferrari 357-Plus del 1954 che è stata venduta per la straordinaria cifra di 10.753.500 sterline, ovvero quasi 13,42 milioni di euro al cambio attuale. A giustificare un prezzo di vendita così alto ci sono vari fattori fra cui la rarità del mezzo, la sua storia sportiva e le condizioni eccellenti in cui si trova una delle Ferrari più vittoriose di tutti i tempi. Sotto il cofano anteriore c’è poi un capolavoro motoristico di Aurelio Lampredi, il V12 di 4,9 litri che sviluppa 330 CV e la spinge oltre i 280 km/h.

La Ferrari 375 Plus è un vero mito fra le Rosse, avendo vinto classiche immortali come la 24 Ore di Le Mans, la Carrera Panamericana, la 1000 km di Buenos Aires e nel 1954 il Campionato del Mondo Sport Prototipi. L’esemplare venduto a Goodwood ha il numero di telaio 0384AM e vanta un interessante pedigree sportivo che include il primo posto di Froilan Gonzalez a Silverstone nel 1954 e la partecipazione nello stesso anno alla Mille Miglia e alla 24 Ore di Le Mans con Umberto Maglioli e Paolo Marzotto. Dopo essere finita in America e aver corso a Watkins Glen, Nassau, Sebring e al Gran Premio di Cuba del 1957, l’auto è rimasta ad arrugginire sotto un albero per vent’anni, prima di essere venduta in Belgio all’insaputa del proprietario americano. Dopo tanti anni la disputa legale sulla proprietà di questa preziosa Ferrari è stata risolta e il nuovo acquirente si è portato a casa anche un blocco motore originale di ricambio.

Autore:

Tag: Curiosità , Ferrari , auto storiche , auto italiane , aste , goodwood


Top