dalla Home

Curiosità

pubblicato il 13 marzo 2007

Bugatti cambia presidente

Bugatti cambia presidente
Galleria fotografica - Bugatti VeyronGalleria fotografica - Bugatti Veyron
  • Bugatti Veyron - anteprima 1
  • Bugatti Veyron - anteprima 2
  • Bugatti Veyron - anteprima 3
  • Bugatti Veyron - anteprima 4
  • Bugatti Veyron - anteprima 5

"Prevediamo di aumentare la produzione della Bugatti Veyron nel 2007 dato che il carnet d'ordinazioni della Veyron si avvicina al limite delle 140 unità, e non vorremmo che i nostri clienti aspettassero la loro Bugatti per più di un anno", aveva dichiarato Dr. Thomas Bscher, presidente di Bugatti durante il Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra. E più di una voce, poi smentita, si è rincorsa nelle ultime settimane su una nuova auto da affiancare alla Veyron 16.4, di cui Bscher aveva curato lo sviluppo dal 2003 al 2005.

Malgrado i buoni propositi del presidente, Volkswagen ha annunciato qualche ora fa che Bscher lascia la Bugatti. Il nuovo presidente di Bugatti Automobiles S.A.S. e Bugatti International S.A. sarà Franz-Josef Paefgen, che continuerà a ricoprire le sue cariche di Chairman and Chief Executive di Bentley Motors Ltd. e General Representative di Volkswagen AG per i reparti ricerca e motorsport.

Tutto questo al termine di un anno roseo per Bugatti, che ha consegnato dal Marzo 2006, sessanta Veyron, ossia un 20% in più rispetto alle cinquanta preventivate a Molsheim. Un bel risultato se si considera che per la supercar franco-tedesca da 400 Km/h bisogna sborsare circa 1 milione di Euro e versarne un acconto di almeno 300.000.

Autore:

Tag: Curiosità


Top