dalla Home

Attualità

pubblicato il 16 giugno 2014

Michael Schumacher è all'Ospedale di Losanna, in Svizzera

L'ex pilota proseguirà il recupero al Centro ospedaliero universitario del Vaud

Michael Schumacher è all'Ospedale di Losanna, in Svizzera
Galleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un CampioneGalleria fotografica - Michael Schumacher, le immagini di un Campione
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 1
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 2
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 3
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 4
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 5
  • Michael Schumacher, le immagini di un Campione - anteprima 6

Da Grenoble, in Francia, a Losanna, in Svizzera. Michael Schumacher ha lasciato l'Ospedale dov'era in coma dal 29 dicembre 2013 per essere ricoverato presso il Centro ospedaliero universitario del Vaud, a pochi chilometri dalla casa dove viveva con la famiglia. Lo ha confermato Darcy Christen, portavoce della clinica, alla Radio Suisse Romande. La notizia ha fatto il giro del mondo suscitando la gioia dei milioni di fan dell'ex pilota di Formula 1 che a causa del violento incidente sugli sci ha subito un trauma cranico le cui conseguenze restano misteriose. Nessuno sa come sta veramente, solo i dottori e la famiglia, che - sebbene oggi abbia rotto il silenzio in cui si era chiusa da aprile - non ha fatto sapere molto sulle effettive condizioni di Schumacher. "Non è più in coma", ha detto Sabine Kehm, la portavoce ufficiale.

LA FAMIGLIA SCHUMACHER E' BLINDATA
"Per il futuro chiediamo di capire che la sua riabilitazione avverrà lontano da occhi indiscreti", ha aggiunto e dal Centro ospedaliero universitario del Vaud - a pochi chilometri dalla residenza degli Schumacher a Gland (una villa strepitosa da 40 milioni di euro) - fanno sapere che per la moglie ed i figli di Schumacher è stata riservata un'ala apposita nell'ospedale così da avere la massima riservatezza. "Come per qualsiasi paziente", ha chiarito Christen.

MICHAEL E' DAVVERO FUORI PERICOLO?
Stando alle parole della Kehm "Michael ha lasciato il Centro Universitario ospedaliero di Grenoble per continuare la sua lunga fase di riabilitazione", ma le voci sul suo reale risveglio sono molte e c'è chi rimane scettico sulle sue condizioni come Gary Hartstein, l'anestesista statunitense ed ex delegato medico per la F1 della Fia che scrisse sul suo blog che non avremmo avuto mai più buone notizie su Schumacher. Sulla sua pagina web Hartstein scrive oggi che Sabine Kehm ha utilizzato un "un linguaggio quasi clinicamente perfetto" per dire che Schumacher non è più in coma, però "non posso non pensare che, se Michael fosse uscito del tutto dallo stato di minima coscienza che Sabine ci aveva così accuratamente descritto ad aprile - scrive -, ci avrebbero detto che Michael sta iniziando la riabilitazione, che ha dei problemi ad esprimersi e che lavorerà duramente per stare meglio. Oppure che dovrà nuovamente imparare a camminare, leggere, scrivere. Invece no, ci viene detto quello che già sappiamo e, in pratica, di non aspettarci mai ulteriori aggiornamenti. Tutto ciò mi lascia l'amaro in bocca e un'enorme tristezza per la famiglia di Michael e i suoi fan".

Autore:

Tag: Attualità , schumacher


Top