dalla Home

Novità

pubblicato il 6 giugno 2014

BMW X6, il SUV che ami (oppure odi) fa il bis

Ecco la seconda generazione dell’auto che vuole essere un coupé rialzato 4x4: design evoluto, ancora più lusso dentro, consumi più bassi

BMW X6, il SUV che ami (oppure odi) fa il bis
Galleria fotografica - Nuova BMW X6Galleria fotografica - Nuova BMW X6
  • Nuova BMW X6 - anteprima 1
  • Nuova BMW X6 - anteprima 2
  • Nuova BMW X6 - anteprima 3
  • Nuova BMW X6 - anteprima 4
  • Nuova BMW X6 - anteprima 5
  • Nuova BMW X6 - anteprima 6

SUV uguale “macchina alta”; coupé uguale “macchina bassa”. Semplificando all’estremo è così che si possono definire queste due categorie di auto agli antipodi. La BMW X6 nel 2008 ha provato a unire i due mondi creando un SAV (Sports Activity Vehicle) per accontentare gli “indecisi”, convincendone quasi 250.000 stando al numero di vendite raggiunto finora. La seconda generazione della X6 parte dunque da questi presupposti, riproponendo la formula che si odia o si ama del tetto spiovente e la coda rastremata, il tutto ben rialzato da terra. L’arrivo sul mercato è fissato per dicembre 2014.

HA FATTO STRETCHING
La nuova BMW X6 non stravolge il design d’impatto del modello precedente, scavando di più i volumi e levigando le forme seguendo il linguaggio stilistico delle altre auto con il marchio dell’Elica sul cofano. La parentela con la BMW X5 è evidente, ma è soprattutto la maggiore inclinazione dei fari posteriori che dà più movimento alla linea di una macchina lunga 4 metri e 90, larga 1 e 99 e alta 1 e 70. E con un bagagliaio più grande di 75 litri rispetto al passato (capacità min/max di 580/1.525 litri).

HA I CUSCINI PER LE GINOCCHIA DI SERIE
Dentro la nuova X6 ancora una volta non si discosta dalla (bella) impostazione delle auto bavaresi, con il caratteristico volante dall’impugnatura "importante", lo schermo “importante” dell’infotainment Connected Drive (fino a 10,25” in widescreeen) e il movimento sinuoso della plancia. Stesso discorso per l’efficace strumentazione analogico-digitale davanti agli occhi del guidatore e l’ergonomica leva a cloche del cambio automatico accanto al tipico controller dell’iDrive. La tridimensionalità della console centrale e la sovrapposizione orizzontale delle superfici vogliono enfatizzare la larghezza dell’abitacolo. Specifici della X6 sono i supporti per le ginocchia ai lati del tunnel, rivestiti in pelle con cuciture decorative a contrasto e un inserto in “perlglanz chrom”.

VOLENDO HA ANCHE 3 TURBO
La gamma prevista per il lancio parte dal 6 cilindri in linea turbodiesel da 258 CV della X6 30d, che nella versione X6 M50d con 3 turbo arriva a 381 CV di potenza. C’è poi il V8 a benzina da 450 CV della X6 50i, che come le sorelle a gasolio ha di serie la trazione integrale permanente xDrive, che interagisce con l’elettronica per ottimizzare il comportamento dinamico della vettura. I consumi medi dichiarati sono compresi fra i 6.0 e i 9.7 l/100 km, con emissioni di CO2 tra i 157 e i 225 g/km (fino al 22 per cento di miglioramento rispetto al passato). A richiesta si può avere l’assetto adattivo Dynamic Performance Control, offerto in combinazione con la stabilizzazione attiva antirollio Dynamic Drive all’interno del pacchetto Assetto adattivo Dynamic. Per avere maggiore comfort ci sono gli ammortizzatori pneumatici posteriori e il Dynamic Damper Control, che fanno parte sia del pacchetto Assetto adattivo Comfort che dell’Assetto adattivo M (di serie nella BMW X6 M50d e parte del pacchetto M Sport nelle altre varianti di modello), entrambi con una taratura sportiva delle sospensioni. C’è poi l’Assetto adattivo Professional che combina entrambi i contenuti dei pacchetti Assetto Comfort e Assetto Dynamic. Nella primavera del 2015 la è previsto l’arrivo della BMW X6 xDrive40d con 313 CV.

DI TUTTO, DI PIÙ
Il costruttore tedesco sottolinea come la nuova BMW X6 di serie sia più generosa del modello uscente. Compresi nel prezzo ci sono fari bixeno, cerchi in lega da 19 pollici, portellone del bagagliaio automatico, cambio automatico Steptronic a 8 rapporti con paddle al volante, allestimento in pelle, climatizzatore automatico bi-zona, specchietto retrovisore interno autoanabbagliante, pacchetto di sicurezza Driving Assistant di BMW ConnectedDrive, schienale del divanetto posteriore a tre posti divisibile e ribaltabile 40:20:40, modanature interne oxidsilver scuro pastello oppure legno nobile pioppo o aluminium hexagon. A richiesta, le modanature possono essere in alluminio spazzolato e in legno nobile rovere americano, legno nobile fineline stripe e in legno nobile fineline pur, mentre fra gli optional disponibili ci sono proiettori adattivi a LED, Comfort Access con apertura e chiusura touchless del cofano del bagagliaio, sistema di navigazione Professional con Touch Controller, Bang & Olufsen High End Surround Sound System, sistema di entertainment Professional per la zona posteriore, Head-Up Display, Driving Assistant Plus con assistente di guida autostradale in colonna, Park Assistant, i sistemi Surround View e Night Vision con Dynamic Light Spot, Speed Limit Info. Andando oltre, i pacchetti di design e di equipaggiamenti consentono di personalizzare la nuova X6 come nel caso dei pack Design Pure Extravagance, M Sport, o della linea di equipaggiamenti BMW Individual.

Scheda Versione

Bmw X6
Nome
X6
Anno
2014
Tipo
Premium
Segmento
superiore
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Bmw , auto europee


Listino Bmw X6

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
xDrive30d 249cv autom. 4x4 diesel 249 3 5 € 72.350

LISTINO

xDrive30d 258cv autom. 4x4 diesel 258 3 5 € 72.350

LISTINO

xDrive35i autom. 4x4 benzina 306 3 5 € 73.600

LISTINO

xDrive40d autom. 4x4 diesel 313 3 5 € 76.300

LISTINO

xDrive30d 258cv Extravagance aut. 4x4 diesel 258 3 5 € 81.570

LISTINO

xDrive30d 249cv Extravagance aut. 4x4 diesel 249 3 5 € 81.570

LISTINO

xDrive35i Extravagance autom. 4x4 benzina 306 3 5 € 82.820

LISTINO

xDrive30d 249cv MSport autom. 4x4 diesel 249 3 5 € 84.050

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top