dalla Home

Attualità

pubblicato il 8 marzo 2007

Il Tutor funziona: 40% di morti in meno in sei mesi

Il Tutor funziona: 40% di morti in meno in sei mesi

La notizia è di quelle che fanno davvero piacere. Il Tutor, ovvero un autovelox avanzato in grado di controllare la velocità media in un determinato tratto autostradale, si sta dimostrando un valido deterrente contro la guida pericolasa.

Dopo appena sei mesi dalla sua attivazione, secondo Autostrade per l'Italia e le associazioni dei consumatori membri della Consulta per la Sicurezza Stradale (Adoc, Adusbef, Codacons e Federconsumatori), il tasso di mortalità sulla rete si è ridotto di quasi il 40% nei tratti dove è attivo il dispositivo. Dati statistici alla mano, nel semestre settembre 2006-febbraio 2007, gli incidenti sono diminuiti del 20% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente mentre i feriti di quasi il 30%.

La funzione di prevenzione che caratterizza il Tutor, è segnalata su tutte le tratte con specifici cartelli e come effetto si è assistito ad una progressiva riduzione delle velocità media ed una conseguente diminuzione delle contravvenzioni redatte dalla Polizia Stradale.

"Il dato che presentiamo oggi - ha dichiarato Giovanni Castellucci, amministratore delegato del Gruppo Autostrade - dimostra come con il sistema Tutor, da noi sviluppato e dato in gestione alla Polizia Stradale, abbiamo imboccato la strada giusta per ridurre ulteriormente il tasso di mortalità sulla nostra rete. Ciò dopo che, grazie al forte impegno del Gruppo Autostrade sul fronte della sicurezza, dal 1999 al 2006, la mortalità sulla nostra rete si è già ridotta di oltre il 50%".

Ricordiamo che il Tutor è attualmente attivo su 7 tratte autostradali: sulla A4 Milano-Brescia (tra Grumello e Seriate in direzione Milano; tra Rovato e Ospitaletto in direzione Venezia), sulla A13 Bologna-Padova (tra Occhiobello e Ferrara nord), sulla A14 (tra Faenza e Cesena nord; tra Pescara ovest e Cerignola est) e sulla A26 (tra il casello di Ovada (AL) e l'allacciamento con l'A10 in direzione sud.

Autore: Redazione

Tag: Attualità


Top