dalla Home

Test

pubblicato il 23 maggio 2014

Skoda Octavia Wagon G-TEC, con il metano è ancora più razionale

La tradizionale convenienza Skoda si somma a quella del gas naturale

Skoda Octavia Wagon G-TEC, con il metano è ancora più razionale
Galleria fotografica - Skoda Octavia Wagon G-TECGalleria fotografica - Skoda Octavia Wagon G-TEC
  • Skoda Octavia Wagon G-TEC - anteprima 1
  • Skoda Octavia Wagon G-TEC - anteprima 2
  • Skoda Octavia Wagon G-TEC - anteprima 3
  • Skoda Octavia Wagon G-TEC - anteprima 4
  • Skoda Octavia Wagon G-TEC - anteprima 5
  • Skoda Octavia Wagon G-TEC - anteprima 6

Skoda non ha più bisogno di presentazioni: anche chi sa poco di auto, ormai, è a conoscenza del fatto che sotto il marchio ceco si nasconde il meglio della tecnologia tedesca di marca Volkswagen. E usiamo la parola “meglio” non a caso. Prendete l'ultimissima nata, l'Octavia Wagon G-TEC: non solo è costruita sul pianale delle meraviglie MQB (progettato per ospitare motori a combustione tradizionali, a doppia alimentazione, ibridi ed elettrici), ma dispone anche dell'ultima variante a metano del motore 1.4 TSI, quella da 110 CV da pochissimo lanciata su Audi A3 Sportback g-tron, Seat Leon TGI e Volkswagen Golf TGI. Un quattro cilindri sovralimentato mediante turbina che promette, sulla wagon ceca, un consumo di 3,5 kg di metano ogni 100 km ed emissioni di CO2 di soli 97 g/km in media (oltre a essere omologato Euro 6). Siamo stati ad Amsterdam per la prova su strada in anteprima internazionale, in un contesto che quanto ad ecologia e sostenibilità, fra ciclisti e pale eoliche, ha pochi eguali in Europa. Ecco come si è inserita la Octavia Wagon G-TEC in una città così green.

UN LOFT, MA CON 130 LITRI DI BAGAGLIAIO IN MENO
Dentro, le novità si concentrano nella strumentazione, che include l'indicatore del livello del metano e, nel computer di bordo, il consumo di gas espresso in kg/km, oltre a un interessante misuratore di qualità del metano. In pratica, un sensore nella camera di scoppio analizza la combustione e dà un voto al combustibile in termini percentuali. Per il resto, con un passo superiore di 5 cm rispetto a quello della Golf, l'abitabilità è ottima per quattro adulti più un ragazzino e più che buona per cinque adulti. Irreprensibile la posizione di guida, con il piantone di sterzo e il sedile che, grazie all'ampia escursione delle regolazioni, vanno letteralmente incontro alle esigenze di guidatori di tutte le taglie. L'alloggiamento delle bombole del gas sotto il piano di carico impone però una rinuncia non del tutto trascurabile in termini di capacità: da 610-1.740 litri delle versioni diesel e benzina si scende a 480-1.610. Rimane, invece, la possibilità di abbattere lo schienale del sedile anteriore destro, che libera uno spazio lungo ben 2,92 m: gli amanti del surf o del fai da te possono stare tranquilli. Invariata, ed è una buona notizia, anche la qualità: nell'Octavia si respira aria di Volkswagen. Dal design geometrico ai limiti dell'austerità alle plastiche morbide, delle cromature delle bocchette d'aerazione al rivestimento in tessuto delle tasche nelle portiere, tutto è studiato per migliorare la qualità della vita a bordo.

ELASTICA SI', BRILLANTE NO
Come già scritto in occasione della prova dell'Audi A3 Sportback g-tron, il Gruppo Volkswagen ha fatto una scelta più conservativa rispetto a quella fatta con il 1.4 TSI Ecofuel montato da Passat Variant e Touran. Sotto il cofano, al posto del 1.400 con compressore volumetrico e turbo da 150 CV, c'è un più semplice 1.400 turbo da 110 CV e 200 Nm di coppia fra 1.500 e 3.700 giri. Cifre certo non da capogiro, se rapporate ai 1.412 kg della vettura, soprattutto in caso di viaggi a pieno carico. Ciò significa che l'Octavia si fa attendere fino ai 2.500 giri, prima di riprendere con una certa brillantezza, ma la sensazione di fondo è quella che il “fiato” sia sempre un po' troppo corto su tutto l'arco di erogazione. Detto questo, una SW è per definizione un'auto da famiglia e l'Octavia si dimostra perfettamente calata nella parte grazie a sospensioni che assorbono ogni genere di asperità senza battere ciglio (o pneumatico, se preferite), mentre fruscii aerodinamici e rumori meccanici di varia natura rimangono lontani dalle orecchie dei passeggeri. A questo punto avrete capito che l'agilità fra le curve non è il suo forte; in ogni caso, la tenuta di strada e la stabilità sono a prova di errore. Capitolo autonomia: il rischio è quello di dimenticarsi di fare il pieno. Grazie infatti ai 50 litri di benzina e ai 15 kg di metano, le soste si dilatano ben oltre i 1.000 km. I consumi? Fra autostrada, extraurbano e (poca) città, il computer di bordo ha indicato un consumo medio di 4,5 kg di metano per 100 km. Un ottimo dato, favorevolmente influenzato, va detto, dall'alta scorrevolezza delle strade olandesi.

PREZZI DA DEFINIRE, MA LE PREMESSE SONO BUONE
L'Octavia G-TEC verrà commercializzata a settembre e se è vero che i prezzi non sono ancora stati comuncati, è vero anche che l'offensiva del Gruppo VW nel campo del metano lascia ben sperare: il sovrapprezzo di Audi A3 Sportback g-tron, Seat Leon TGI e VW Golf TGI rispetto alle corrispondenti versioni a benzina è minimo, se non addirittura negativo come nel caso della A3, che costa meno a metano che a benzina. Definita invece la gamma: le versioni disponibili sono quattro – Active, Ambition, Executive ed Elegance – e il cambio automatico DSG è offerto come optional. L'allestimento più venduto dovrebbe essere l'Ambition, che di serie prevede ESP, attacchi Isofix, 7 airbag, climatizzatore bizona, cruise control, ingresso USB, sensore pioggia e divano posteriore ribaltabile separatamente. Non mancano dispositivi di ausilio alla guida come il Front Assistant con funzione di frenata di emergenza che evita i tamponamenti, il Driver Activity Assistant che riconosce la stanchezza del guidatore, il cruise control adattivo e il Lane Assistant che impedisce invasioni involontarie di corsia agendo sullo sterzo.

Galleria fotografica - Skoda Octavia G-TECGalleria fotografica - Skoda Octavia G-TEC
  • Skoda Octavia G-TEC - anteprima 1
  • Skoda Octavia G-TEC - anteprima 2
  • Skoda Octavia G-TEC - anteprima 3
  • Skoda Octavia G-TEC - anteprima 4
  • Skoda Octavia G-TEC - anteprima 5
  • Skoda Octavia G-TEC - anteprima 6

Scheda Versione

Skoda Octavia Wagon
Nome
Octavia Wagon
Anno
2013
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
Wagon
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Test , Skoda , auto europee


Listino Skoda Octavia

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.2 TSI Active anteriore benzina 110 1.2 5 € 20.900

LISTINO

1.0 TSI Active anteriore benzina 115 1 5 € 21.000

LISTINO

1.2 TSI Ambition anteriore benzina 110 1.2 5 € 21.570

LISTINO

1.6 TDI CR 105cv Active anteriore diesel 105 1.6 5 € 22.280

LISTINO

1.2 TSI 105cv DSG Ambition anteriore benzina 105 1.2 5 € 22.350

LISTINO

1.6 TDI CR 90cv Active anteriore diesel 90 1.6 5 € 22.370

LISTINO

1.6 TDI CR 66kW Active anteriore diesel 90 1.6 5 € 22.370

LISTINO

1.2 TSI 110cv Executive anteriore benzina 110 1.2 5 € 22.470

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top