dalla Home

Novità

pubblicato il 7 giugno 2007

Nuova Renault Twingo

Simpatia francese!

Nuova Renault Twingo
Galleria fotografica - Renault TwingoGalleria fotografica - Renault Twingo
  • Renault Twingo - anteprima 1
  • Renault Twingo - anteprima 2
  • Renault Twingo - anteprima 3
  • Renault Twingo - anteprima 4
  • Renault Twingo - anteprima 5
  • Renault Twingo - anteprima 6

Renault Twingo atto secondo. Dunque, dopo 14 lunghi anni e 2,4 milioni di esemplari venduti, la celebre citycar francese cambia pelle e si prepara ad un nuova sfida commerciale. Certo, oggi non è più come allora: il mercato è tremendamente affollato ed è difficile, se non impossibile, realizzare prodotti rivoluzionari come fu, appunto, la Twingo del '93. Meglio puntare sulla sostanza, con un design equilibrato unito ad un buona dose di simpatia stilistica e a qualche chicca hi tech. Ed è seguendo questa filosofia che è stata progettata la nuova Twingo di cui adesso vi parleremo...

La nuova Twingo (o New Twingo) al debutto in questi giorni in tutti i concessionari italiani, grazie alle maggiori dimensioni del corpo vettura, ai numerosi allestimenti ed alla gamma di motorizzazioni disponibili, strizza l'occhio ad una platea ben più vasta e trasversale della precedente generazione. Il design è dinamico, con un frontale importante alleggerito dalle dimensioni dei fari e dalla nervatura centrale. Gli sbalzi sono contenuti, in particolare quello posteriore caratterizzato dal taglio deciso della coda e dalla forma dei gruppi ottici che accompagna la convessità della linea inferiore del lunotto mentre lateralmente lo sviluppo verso il basso dell'ampia vetratura alleggerisce la fiancata.

Il pianale è quello della Clio e con esso la Twingo raggiunge i 3,60 metri di lunghezza (+17 cm rispetto alla progenitrice), un passo di 2,637 metri, una larghezza di 1,654 ed un altezza di 1,47. Numeri, sulla carta, che la rendono una delle citycar più spaziose del segmento A/B.
Gli interni, ampiamente modulabili, offrono una maggiore abitabilità in altezza (+ 2,6 cm) e lunghezza, mentre la capacità del bagagliaio è variabile da 165 a 959 litri, a seconda della disposizione dei sedili sulle varie versioni.
La strumentazione, completamente digitale, è posta in posizione centrale, eccezion fatta per il contagiri collocato dietro al volante.

La nuova Twingo è disponibile in sei versioni: la Access e l'Authentique, seguite - a salire - dalla Privilège e Initiale, per finire con i top di gamma Dynamique e GT. Tutte vantano una dotazione di serie crescente che in alcuni casi sfocia in caratterizzazioni estetiche specifiche (le Twingo Dynamique e GT, ad esempio, hanno uno scudo anteriore più importante mentre i fari fendinebbia sono evidenziati da un tocco di grigio satinato).
Le principali dotazioni disponibili vanno dal sedile posteriore a panchetta unica ai due sedili, sempre posteriori, indipendenti; dallo schienale del sedile passeggero anteriore utilizzabile come tavolino, al regolatore e limitatore di velocità. Sono poi disponibili i sensori di pioggia e luminosità con accensione automatica dei fari, l'illuminazione "follow me", i sensori di parcheggio il climatizzatore automatico fino ad arrivare al navigatore satellitare, alla connettività Bluetooth e all'attacco per iPod (o simili lettori MP3).
Vale la pena segnalare una serie di equipaggiamenti "chicca" che sono stati pensati per la nuova Twingo. C'è il tappetino antiscivolo sulla plancia, che trattiene tutto ciò che può spostarsi in auto e consente al conducente di riporre sulla plancia svariati oggetti anche piccoli. Oppure l'Organizer box, contenitore che consente di sistemare piccoli oggetti come il cellulare, il lettore di MP3, biglietti del parcheggio o del casello autostradale. Per le signore è stato pensato invece il make-up box che al posto del kit fumatori, nel porta-lattine, contiene un kit per il make-up, completo di specchietto.
E poi c'è il programma "my Twingo", con il quale Renault segue l'imperante moda delle personalizzazioni estetiche: a disposizione del cliente c'è un ampia scelta di rivestimenti decorativi su vari temi. A seconda dei casi, la personalizzazione può riguardare le maniglie, i montanti centrali, le porte, i parafanghi anteriori o le fiancate posteriori.

Passiamo al capitolo motorizzazioni. La nuova Twingo offre tre unità a benzina, tutte 1.200 cc, ad 8 o 16 valvole con diversi livelli di sofisticazione e potenza: si parte dalla versione entry level 60 CV per passare ai 75 CV a 5.500 giri/min delle versioni intermedie fino ai 100 CV previsti per la versione GT. Quest'ultima unità, al fine di coniugare buone prestazioni con basse emissioni, segue la strada del Turbocompressore che essendo in questo caso a bassa inerzia, non è finalizzato al raggiungimento di prestazioni esagerate bensì concepito per produrre una buona potenza, una vivacità del motore nell'uso cittadino e consumi contenuti. E l'obiettivo, in linea con il carattere brillante di questa vettura, ci sembra raggiunto: i 100 CV si ottengono a soli 5.500 giri con possibilità di utilizzare un overboost che, in 2°, 3° e 4° marcia, può temporaneamente incrementare potenza e coppia rispettivamente di 5 CV e 6 Nm; questo propulsore spinge la Twingo da 0 a 100 Km/h in soli 9,8 secondi, con consumi in ciclo combinato da 5,9 l/100 Km (emissioni di CO2: 140 gr/km).
Di motori a gasolio ce n'è invece uno solo, il collaudato 1.5 dCi che già equipaggia Clio III, Kangoo e Modus e che eroga in questa configurazione una potenza di 70 CV a 3750 giri/minuto ed una coppia di 160 Nm a 1.900 giri/minuto (emissioni di CO2: 113 gr/km).
I cambi previsti sono due: manuale a 5 rapporti - disponibile per tutti i benzina e per il diesel - ed il robotizzato Quickshift, abbinato alla sola motorizzazione 1.2 da 75 CV.

Su strada la nuova Twingo, in versione 1.2 Turbo, si rivela reattiva, con un assetto un po' morbido, ma appropriato all'uso cittadino. Il propulsore, considerando la sovralimentazione, è sorprendentemente elastico a partire dai 1000 giri e sale con una spinta costante sino ai 3.500 giri; oltre tale limite diviene decisamente vivace. Quanto al comportamento dinamico la Twingo si dimostra prevedibile e sincera inserendosi nelle curve con un accenno di rollio, ma rimanendo in appoggio costante; è però nel misto stretto che la vettura dà il meglio di sè, nonostante la morbidezza delle sospensioni. In tali condizione di guida un po' più disinvolta, l'auto tende ad allargare con il muso.
Per la Twingo dCi, valgono, attenuate, tutte le osservazioni fatte finora. L'auto si differenzia dalla più brillante sorella 1.2 Turbo per alcuni allestimenti e per la minor potenza. Paradossale a dirsi, ma la Twingo dCi non ha nulla da invidiare, in quanto a prontezza ai bassi regimi, alla GT e l'impressione ricavata su strada ha poi trovato conferma nei valori di coppia: 160 Nm CEE a 1.600 giri/min. contro 145 a 3.000 giri!

La commercializzazione della New Twingo è iniziata il 6 giugno con un listino prezzi compreso tra una base 8.500 EURO ed un massimo di 15.100 EURO, a seconda di versione e motorizzazione prescelta. Tutte le Twingo sono ovviamente omologate Euro 4 e vantano emissioni di CO2 inferiori a 140 g/Km.

Scheda Versione

Renault Twingo
Nome
Twingo
Anno
2007 (restyling del 2012) - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
citycar
Carrozzeria
2 volumi
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Giovanni Notaro

Tag: Novità , Renault


Listino Renault Twingo

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
Night&Day 1.2 75cv anteriore benzina 75 1.1 4 € 7.950

LISTINO

 

Top