dalla Home

Motorsport

pubblicato il 12 maggio 2014

Ecco come si guideranno le auto (ibride) del futuro

Nelle gare delle auto da corsa ibride e a gas si sperimentano nuove tecnologie, ma anche un “nuovo” piacere di guida

Galleria fotografica - Kia Green Hybrid Cup - Le auto a GPL da corsaGalleria fotografica - Kia Green Hybrid Cup - Le auto a GPL da corsa
  • Kia Green Hybrid Cup - Le auto a GPL da corsa - anteprima 1
  • Kia Green Hybrid Cup - Le auto a GPL da corsa - anteprima 2
  • Kia Green Hybrid Cup - Le auto a GPL da corsa - anteprima 3
  • Kia Green Hybrid Cup - Le auto a GPL da corsa - anteprima 4
  • Kia Green Hybrid Cup - Le auto a GPL da corsa - anteprima 5
  • Kia Green Hybrid Cup - Le auto a GPL da corsa - anteprima 6

Vi siete mai chiesti cosa significa guidare un’auto da corsa moderna, con tutte le sue “diavolerie” elettroniche da gestire sul volante? Senza dover scomodare le monoposto di Formula 1, con la gestione del Kers, o i prototipi della 24 ore di Le Mans, per renderci conto di quello che deve fare un pilota, oggi, per andare forte, abbiamo seguito il nostro collega Franco Nugnes nell’ultima gara della Kia Green Hybrid Cup. A prima vista potrebbe sembrare una cosa di scarso interesse, che riguarda solo i professionisti delle corse, ma lo sviluppo delle tecnologie ibride che vedremo in futuro sulle auto di serie passa proprio dal mondo racing: ecco perché ci è sembrato interessante capire come cambierà divertimento di guida con il progresso.

Oltre al direttore di OmniCorse.it, abbiamo chiesto ad altri piloti del monomarca dedicato alle Kia Venga a GPL “elettrificate”: l’inviato di Striscia la notizia Jimmy Ghione (con molta esperienza in questo campionato) e ad Arturo Merzario, l’ex pilota di Formula 1 protagonista nei soccorsi a Niki Lauda dopo l’incidente del Nurburgring. Al di là della risposta e del sound di un motore da corsa alimentato a gas, raccontati dai piloti nel video, è l’utilizzo della spinta del motore elettrico l’aspetto tecnicamente più interessante, assieme all’’integrazione della trazione posteriore “ad elettroni” con la trazione anteriore “a gas”. L’esperienza dei “driver” potrebbe davvero diventare essenziale, un domani, per calibrare dei kit di “ibridizzazione” delle auto di produzione, che la piemontese BRC potrebbe così mettere in commercio sfruttando la sua rete di officine ,oggi dedicate all’installazione degli impianti a gas. Voi che ne pensate? Vi fareste montare una batteria al posto della ruota di scorta - dove oggi vengono messi i serbatoi di GPL - e dei motori elettrici nelle ruote per far diventare ibrida la vostra auto?

Autore:

Tag: Motorsport , Kia , gpl , auto ibride


Top