dalla Home

Home » Argomenti » Flotte aziendali

pubblicato il 7 maggio 2014

Auto a noleggio: il 2014 è iniziato bene

Nonostante la crisi nei primi mesi dell'anno il settore ha dato segnali incoraggianti. ANIASA propone una revisione della deducibilità

Auto a noleggio: il 2014 è iniziato bene

Notizie incoraggianti per il settore delle flotte aziendali a noleggio e del rent-a-car: nel 2013 e nei primi mesi dell'anno in corso si è tornati a crescere; nonostante la crisi, gli aumenti dell’imposizione fiscale (IPT, PRA, Assicurazioni, Tasse regionali) e l’ulteriore compressione della deducibilità dei costi delle auto aziendali. Su questo ANIASA, l'Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria che ha snocciolato questi dati nel corso dell’Assemblea Pubblica, propone l'immediato ripristino della normativa sulla fiscalità dell’auto aziendale ante-Fornero riportando la deducibilità dal 20% al 40%. Secondo le stime elaborate dall’Associazione tale intervento in favore delle aziende italiane produrrebbe uno dei seguenti possibili due scenari: "il primo, 'prudenziale', con 20.000 immatricolazioni in più per il solo settore del noleggio e un secondo, positivo, con ben 47.000 nuove vetture in più. In entrambe i casi, tale crescita delle immatricolazioni produrrebbe un beneficio per l'Erario netto addizionale (già scontato delle minori entrate dovute alla maggiore deducibilità) rispettivamente di 45 milioni (per le 20mila immatricolazioni) e 107 milioni di euro (per le 47.000)". Critica invece sugli incentivi auto 2014.

Sono "poco efficaci", scrive l'Associazione che nella 13esima edizione del Rapporto annuale sullo stato di salute del comparto parla di un 2013 in cui il giro d’affari del settore del noleggio veicoli a breve e lungo termine ha superato la soglia dei 5 miliardi di euro con un parco circolante di 668.000 veicoli e le sole immatricolazioni in sofferenza (-8,4%, dalle 256.418 del 2012 alle 234.712 unità), nei primi tre mesi del 2014 gli indicatori mostrano segnali incoraggianti: aumenta nuovamente il fatturato (+2,5%), resta stabile la flotta circolante, mentre tornano a crescere le immatricolazioni di veicoli (+6.000 unità) che sostengono un mercato auto ancora in difficoltà e ad aprile raggiungono il traguardo del 22,6% di incidenza sull’intero immatricolato (su dieci auto nuove, oltre due sono a noleggio). I dati relativi ai primi tre mesi dell'anno confermano l’andamento positivo del noleggio a breve termine con un giro d’affari in crescita dell’1,3% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno e con indicatori positivi, in particolare per quanto riguarda i giorni di noleggio (+1,1%) e il numero di noleggi (+1,6%). A trainare la crescita del giro d’affari sono, soprattutto, i noleggi registrati presso i desk aeroportuali che compensano il leggero calo subito dal business nei centri cittadini. Dopo la contrazione del 2013, ripartono anche le immatricolazioni (+14%), che crescono di oltre 3.300 unità.

Autore:

Tag: Mercato , flotte aziendali


Top