dalla Home

Mercato

pubblicato il 7 maggio 2014

Dossier FCA, piano industriale 2018

FCA, ecco il piano motori fino al 2018

Il Europa si punterà sui piccoli a benzina, mentre per gli USA Pentastar e Diesel saranno il futuro del marchio Chrysler

FCA, ecco il piano motori fino al 2018
Galleria fotografica - FCA, piano motori 2018 Galleria fotografica - FCA, piano motori 2018
  • FCA, piano motori 2018  - anteprima 1
  • FCA, piano motori 2018  - anteprima 2
  • FCA, piano motori 2018  - anteprima 3
  • FCA, piano motori 2018  - anteprima 4
  • FCA, piano motori 2018  - anteprima 5
  • FCA, piano motori 2018  - anteprima 6

Il piano industriale di FCA è inclusa quella che sarà la strategia dei prossimi anni nello sviluppo dei motori, in considerazione della riduzione delle emissioni e del contenimento dei costi. Per quanto riguarda il prossimo futuro, dunque, la famiglia di motori Pentastar andrà a rimpiazzare i costosi e pesanti V6 che attualmente sono impiegati dal marchio Chrysler. L’adozione globale della nuova serie di porterà a un miglioramento del 7% nei consumi di carburante.

SI PUNTA SUI PICCOLI A BENZINA
Ma quello che più direttamente ci potrebbe interessare è l’introduzione, a partire dal 2015, di una nuova famiglia di piccoli motori a benzina di diversa potenza che adotteranno tutta un serie di tecnologie per massimizzare le prestazioni riducendo i consumi. Fra queste sicuramente vi saranno il MultiAir e l’iniezione diretta del carburante, lo Start&Stop, la pompa dell’olio a portata variabile e turbo “twin scroll”; oltre a una serie di ulteriori accorgimenti volti a ottimizzare pesi e recupero dell’energia termica e cinetica.

NIENTE ELETTRICO PER ORA
Il futuro dei motori Diesel da sempre fiore all’occhiello dell’ingegneria di casa Fiat si svilupperà sempre di più fuori dall’Europa, seguendo l’esempio del RAM 1500 e del Grand Cherokee che già adottano, nel mercato NAFTA soluzioni europee. Due parole anche sull’elettrico e sull’ibrido plug-n che, secondo FCA, sono soluzioni ancora lontane dall’essere prese seriamente in considerazione dal mercato. Anche, per questo nel breve periodo (2016) dal Gruppo verrà prodotto solo un, non meglio precisato, MiniVan PHEV, e unicamente per soddisfare la normativa americana ZEV.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , Fiat , auto italiane


Top