dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 30 aprile 2014

Vittima di un incidente? Se non soccorri l’altro guidatore è reato

Secondo la Cassazione sei un pirata della strada anche se hai ragione

Vittima di un incidente? Se non soccorri l’altro guidatore è reato

Immaginate una scena molto semplice: un automobilista passa col rosso e sperona un guidatore che ha impegnato l’incrocio col verde; quest’ultimo scappa senza prestare soccorso. Gli si può addossare qualche colpa? La Cassazione è stata perentoria: sì, in caso di lesioni fisiche, è un pirata della strada, e commette reato di omissione di soccorso. A nulla conta che non avesse colpe nel sinistro, dovuto all’infrazione di un altro guidatore. Così recita la sentenza 15040 del 7 marzo 2014, depositata il 1° aprile.

VIA LA PATENTE
Secondo la Cassazione, il guidatore fuggito senza prestare soccorso, pur avendo subìto il sinistro senza colpa (aveva la precedenza), deve essere punito anche con la sospensione della patente. L’obbligo di attivarsi sussiste indipendentemente da chi è responsabile del sinistro. I giudici hanno così respinto il ricorso del trasgressore, rifacendosi all’articolo 189 del Codice della strada: l’utente della strada, in caso di incidente comunque ricollegabile al suo comportamento, ha l’obbligo di fermarsi e di prestare l’assistenza occorrente a coloro che, eventualmente, abbiano subìto ferite. Le persone coinvolte in un incidente devono porre in atto ogni misura idonea a salvaguardare la sicurezza della circolazione; e adoperarsi affinché non venga modificato lo stato dei luoghi.

TERZA SCONFITTA
In questo modo, per l’automobilista, arriva la terza sconfitta dopo il sinistro del 2008, alla guida di una Mercedes. Già la Corte d’appello di Milano, nel 2013, aveva confermato la sentenza di primo grado. Il conducente non si era fermato a verificare le condizioni dell’altro guidatore (che, al volante di una Fiat 500, aveva riportato un trauma cranico, una contusione cervicale e un’altra alla coscia destra), né aveva prestato assistenza. La patente di guida, dunque, gli veniva sospesa per un anno e sei mesi.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , codice della strada , incidenti


Top