dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 28 aprile 2014

Alfa Romeo, ecco il SUV del rilancio

Basato su Jeep Cherokee, è il primo passo verso un marchio sportivo a sé stante. Monterà il V6 bi-turbo Ferrari e Maserati

Alfa Romeo, ecco il SUV del rilancio
Galleria fotografica - SUV Alfa RomeoGalleria fotografica - SUV Alfa Romeo
  • SUV Alfa Romeo - anteprima 1
  • SUV Alfa Romeo - anteprima 2
  • SUV Alfa Romeo - anteprima 3
  • SUV Alfa Romeo - anteprima 4
  • SUV Alfa Romeo - anteprima 5
  • SUV Alfa Romeo - anteprima 6

“Guai a chi fa trapelare informazioni sui progetti Alfa Romeo”. Non sono le parole esatte, ma è questo il succo di una circolare interna valida per tutti i dipendenti del Gruppo Fiat che stanno lavorando sulle nuove auto del Biscione. E la consegna delle “bocche cucite” potrebbe durare ancora a lungo perché il prossimo 6 maggio quando Sergio Marchionne presenterà il nuovo piano industriale di FCA, dovrebbe fornire solo informazioni generiche, fra cui il numero di nuovi modelli previsto per ogni marchio del gruppo italo-americano. Dunque il tema Alfa Romeo è quello più caldo. Secondo alcune indiscrezioni riportate da Automotive News l’Alfa sarebbe al centro di un’autentica rivoluzione interna che dovrebbe sfociare nello scorporo e quindi in una gestione aziendale separata ed autonoma. Il piano è ambizioso e punta alla “rinascita” del Biscione che dalle 74.000 unità vendute nel 2013 dovrebbe arrivare a quota 300.000 vetture già nel 2017. Per riuscirci ci vogliono prodotti nuovi a cominciare dal primo SUV della storia Alfa Romeo…

SUV 3.0 BI-TURBO
Se ne parla da tempo ed è una delle pedine più importanti dello scacchiere. Tecnicamente sarà derivato dal pianale CUSW SUV, quello della nuova Jeep Cherokee. E lo stile non dovrebbe essere lontano da quello che vi proponiamo in questa ricostruzione digitale. Anche perché lo sviluppo del modello è già in una fase avanzata: secondo fonti di OmniAuto.it vicine all’azienda, il programma del SUV Alfa Romeo è stato accelerato e a Pomigliano d’Arco sono stati effettuati i primi collaudi sul nuovo motore 3.0 V6 bi-turbo di origini Ferrari-Maserati che equipaggerà la versione top di gamma. Il nome, ovviamente, è ancora ignoto, come pure le date ufficiali in cui sarà presentato, ma c’è da scommettere che già al prossimo Salone di Parigi (4-19 ottobre 2014) o a Ginevra 2015 vedremo una nuova concept Alfa Romeo a ruote alte. La versione di serie uscirà entro l’inizio del 2016 dalle linee produttive di Cassino. Oltre ai motori V6 benzina prodotti a Termoli il nuovo SUV Alfa monterà anche il V6 turbodiesel della VM di Cento da oltre 250 CV di potenza.

IN ATTESA DELLA GIULIA
Questo nuovo SUV medio-compatto, fondamentale per far entrare Alfa Romeo in uno dei pochi segmenti di mercato i costante ascesa, sarà uno dei sei modelli premium (sportivi) che dovranno competere su scala mondiale con la migliore concorrenza tedesca. Le altre “nuove Alfa Romeo” di cui avremo conferma il prossimo 6 maggio, saranno la berlina media Giulia basata sulla nuova piattaforma “Giorgio” a trazione posteriore, un’ammiraglia (Alfetta?), un SUV più grande (imparentato con la Maserati Levante da assemblare a Mirafiori), una coupé e una spider ancora da definire. E’ certo, invece, che il progetto di Spider Alfa-Mazda, sarà trasformato in una biposto marchiata Fiat o Abarth.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Alfa Romeo , auto italiane


Top