dalla Home

Curiosità

pubblicato il 1 marzo 2007

La Kia Cee’d vince la 25 Ore Economy Run!

La Kia Cee’d vince la 25 Ore Economy Run!
Galleria fotografica - 25 ORE Economy Run 2007Galleria fotografica - 25 ORE Economy Run 2007
  • 25 ORE Economy Run 2007 - anteprima 1
  • 25 ORE Economy Run 2007 - anteprima 2
  • 25 ORE Economy Run 2007 - anteprima 3
  • 25 ORE Economy Run 2007 - anteprima 4
  • 25 ORE Economy Run 2007 - anteprima 5
  • 25 ORE Economy Run 2007 - anteprima 6

In tempi in cui i consumi sono sempre di più nell'occhio degli automobilisti l'autodromo di Magione ha deciso di organizzare una gara endurance davvero originale: la "25 ore Economy Run" aperta a tutte le vetture stradali benzina e diesel con un solo obiettivo, percorrere più strada possibile consumando il meno possibile.

A vincere questa singolare ed impegnativa sfida, che ha visto schierate ben 31 vetture (tra cui anche quattro auto storiche per dimostrare l'evoluzione della tecnica e quindi dei consumi nel corso degli ultimi 30 anni) , è stata la nuova Kia Cee'd 1.6 turbo diesel che ha letteralmente sbaragliato il campo percorrendo in 24 ore 1.694 chilometri alla bella media di 70,635 Km/h, consumando solo 87 litri di gasolio pari a 19,48 chilometri per litro.

Ad alternarsi al volante della vettura coreana un equipaggio formato dai giornalisti del mensile e della trasmissione tv "Linea Motori": Francesco Ippolito, Francesco Fatichenti, Paolo Ambrosi, Miki Russo, ai quali si sono aggiunti Riccardo Meloni (pilota di auto storiche), Giorgio Prisco (commissario tecnico Csai) e Massimo Vezzosi (pilota di auto storiche). Al secondo posto l'Alfa Romeo 159 turbo diesel 1.9 che ha percorso 1.737 Km con 125 litri di gasolio ad una media di 72,362 Km/h ed un consumo di 13,88 Km/litro. Terzo posto per la Fiat Bravo turbo diesel 1.9 con 1.765 chilometri percorsi ad una media di 73,536 Km/h ed un consumo pari a 14,88 chilometri per litro.

La formula della gara, che si è svolta con regolamento Csai, prevedeva la partenza di tutte le vetture con il pieno di carburante che è stato verificato prima del via dai commissari tecnici che hanno provveduto a sigillare i serbatoi. Il regolamento prevedeva anche dieci soste obbligatorie da sei minuti ciascuna nelle quali era consentito solo il cambio pilota ed un eventuale rifornimento sotto lo stretto controllo dei giudici di gara che provvedevano a indicare su una apposita scheda la quantità di carburante immessa nel serbatoio. La Kia Cee'd è partita con il pieno di gasolio, e il primo rifornimento di carburante è stato effettuato durante la notte, dodici ore dopo il via, con l'immissione di 20 litri. Il secondo rifornimento invece è stato effettuato a sei ore dalla fine con l'immissione di 30 litri ed infine al termine della gara, è stato effettuato il rabbocco finale con 37 litri di gasolio.

Per determinare la classifica finale è stata utilizzata una formula, già adottata nelle prove Economy Run che si svolgono in Germania. Si tratta di un'equazione dove vengono tenuti in considerazione tre parametri: i chilometri percorsi, la media oraria ed il peso della vettura, il che permette di equiparare tutti i partecipanti creando una perfetta omogeneità tra diverse vetture.

Dieci i marchi automobilistici rappresentati, precisamente: Alfa Romeo, Audi, BMW, Ford, Fiat, Honda Kia, Lancia, Mercedes, Nissan, Toyota. 188 in totale i conduttori che si sono alternati al volante, per un totale di ben 20.539 giri di pista, equivalenti a 51.494,4 chilometri.

Tra gli altri elementi interessanti di questo economy run, la velocità media più bassa, detenuta dalla Toyota Yaris: ha registrato una media di appena 62,232 km/h, fattore che - assieme al consumo al litro più efficace, di ben 21,75 km/lt - ha permesso all'equipaggio di classificarsi sesto assoluto e primo nella speciale classifica energetica. L'equazione vincente, però, è stata quella centrata dalla Kia Cee'd che oltre ad aggiudicarsi l'assoluto ha vinto anche la classifica del gruppo Diesel e quella della classe fino a 1600.

Autore: Francesco Ippolito

Tag: Curiosità


Top