dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 aprile 2014

USA: l'acqua di mare trasformata in carburante

Gli esperimenti in un laboratorio della marina

USA: l'acqua di mare trasformata in carburante

Dopo l'olio esausto e le alghe, un altro elemento è finito nella lista dei possibili carburanti alternativi: l'acqua di mare. L'esperimento è avvenuto negli USA, dove la ricerca continua a ritmo serrato per seguire la politica di Obama che vuole ridurre il più possibile la dipendenza del Paese dal petrolio. A mettere l'acqua salata nel microscopio sono stati ricercatori del Naval Research Laboratory che, è il caso di dirlo, sono tra i primi interessati: solo nel 2011 la marina militare americana ha consumato quasi due milioni di tonnellate di carburante. Se si riuscisse davvero a far muovere le navi con la stessa acqua su cui navigano sarebbe una svolta epocale non solo in termini economici, ma ambientalisti perché, assicurano gli scienziati, questo carburante sarebbe poco o per nulla inquinate. "Per la prima volta - ha detto la ricercatrice Heather Willauer - siamo stati capaci di mettere a punto una tecnologia per catturare in modo simultaneo la CO2 e l'idrogeno contenuti nell'acqua di mare, facendone un carburante liquido. E' un passaggio molto importante". E se questa rivoluzione si concretizzasse forse un giorno anche le auto andrebbero ad acqua... di mare.

Galleria fotografica - Tour sardo a olio di colzaGalleria fotografica - Tour sardo a olio di colza
  • Tour sardo a olio di colza - anteprima 1
  • Tour sardo a olio di colza - anteprima 2
  • Tour sardo a olio di colza - anteprima 3
  • Tour sardo a olio di colza - anteprima 4
  • Tour sardo a olio di colza - anteprima 5
  • Tour sardo a olio di colza - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , dall'estero


Top