dalla Home

Accessori

pubblicato il 28 febbraio 2007

Il "sesto senso" di General Motors

Il "sesto senso" di General Motors
Galleria fotografica - Il sesto senso GMGalleria fotografica - Il sesto senso GM
  • Il sesto senso GM - anteprima 1
  • Il sesto senso GM - anteprima 2
  • Il sesto senso GM - anteprima 3
  • Il sesto senso GM - anteprima 4
  • Il sesto senso GM - anteprima 5
  • Il sesto senso GM - anteprima 6

Obiettivo sicurezza. Per General Motors il Salone di Ginevra non è solo una splendida vetrina dell'auto, ma anche un modo per aggiornare il pubblico sui grandi passi che la ricerca e la tecnologia stanno facendo per diminuire gli incidenti stradali.

Il Costruttore americano da tempo lavora a veicoli chiamati V2V (vehicle-to-vehicle), capaci di prevenire tamponamenti e collisioni segnalando ai guidatori il pericolo potenziale, a mezzo di nuovi sistemi di comunicazione e monitoraggio. A Ginevra l'ultima versione di V2V verrà esposta in scala 1:32, un modellino capace di far comprendere il grande potenziale di questo innovativo sistema. I visitatori del Salone potranno infatti vedere come funziona questa tecnologia e come sfrutta il sistema di posizionamento satellitare GPS (Global Positioning System ): i modellini si sposteranno lungo strade in miniatura riproducendo situazioni tipiche come l'allarme e l'arresto in prossimità di incroci pericolosi.

Gli autoveicoli dotati di questa tecnologia possono infatti comunicare e scambiarsi informazioni come posizione e velocità, e i guidatori sono quindi avvertiti in anticipo se un altro veicolo sta passando in un'area al di fuori del loro campo visivo o è fermo in un punto dove è difficile od impossibile vederlo o si sta approssimando allo stesso incrocio.

Tutto questo è possibile grazie ad un hardware che consiste di un microprocessore, di ricevitori GPS (Global Positioning System) e di moduli Wireless LAN. Gli autoveicoli V2V si collegano fra loro quando sono a poche centinaia di metri l'uno dall'altro e si scambiano informazioni come posizione, velocità, accelerazione e direzione di marcia.

Secondo GM questa tecnologia rappresenta il modo più efficace ed economicamente conveniente per avere un'osservazione ed una valutazione più ampia delle condizioni del traffico circostante e la sua semplicità di utilizzo è già stata dimostrata su numerosi modelli Cadillac, Saab, Opel e Chevrolet.

Autore:

Tag: Accessori


Top