dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 7 aprile 2014

“Mini Dacia”, in arrivo una super utilitaria low cost

In rete circolano voci su un’auto più piccola della Sandero: la macchina da 5.000 euro sta per diventare realtà?

“Mini Dacia”, in arrivo una super utilitaria low cost
Galleria fotografica - Dacia: in arrivo un'utilitaria low cost da 5.000 euro?Galleria fotografica - Dacia: in arrivo un'utilitaria low cost da 5.000 euro?
  • Dacia: in arrivo un\'utilitaria low cost da 5.000 euro? - anteprima 1
  • Dacia Sandero - anteprima 2
  • Dacia Duster   - anteprima 3
  • Dacia Lodgy - anteprima 4
  • Dacia Logan - anteprima 5
  • Dacia Dokker - anteprima 6

Dacia si è imposta sul mercato come marchio low cost, giusto? Ma il brand del gruppo Renault-Nissan potrebbe avere nel cassetto una macchina ancora più economica della Sandero, il modello meno costoso del listino Dacia (da 7.900 euro). D’altronde, nessuno è ancora riuscito a commercializzare un’auto nuova da 5.000 euro, che sembrava poter diventare realtà con la Tata Nano. Vedremo di quanto l'eventuale super-utilitaria Dacia, di cui parla il sito francese blogautomobile.fr, si avvicinerà a "quota 5.000".

IL MIRAGGIO DEI 5.000 EURO
La sfida è di quelle importanti, paragonabile ad altri progetti ambiziosi. Come quello della Volkswagen XL1, l’auto che consuma 1 litro di carburante ogni 100 km (ad un prezzo, però di 100.000 euro). O come l’idea di Gordon Murray di rivoluzionare il modo di produrre automobili per costruire una vettura che rivoluzioni la mobilità in città, con una carrozzeria più stretta e corta di una smart, ma con 3 posti: la GMD T.25. La Dacia citycar andrebbe così ad ampliare la gamma verso il basso, inserendosi sul mercato nel cosiddetto segmento A, quello dove a farla da padrone in Europa sono la Fiat Panda e il trio formato Volkswagen up!, Seat Mii e Skoda Citigo, e che al recente Salone di Ginevra a visto debuttare la Renault Twingo e le “cugine” Citroen C1, Peugeot 108 e Toyota Aygo.

PERCHÉ È COSÌ DIFFICILE
Ma la mini Dacia potrebbe anche puntare a una mobilità ancora più urbana, provando cioè ad offrire un’alternativa a chi cerca una macchina lunga 3 metri o giù di lì, andando cioè a fare concorrenza alla smart e alla Toyota iQ. Per un po’ di tempo si è parlato anche di un progetto Fiat per questo settore, conosciuto con il nome di Topolino. Ma in questi ultimi anni l’idea è stata congelata: la crisi (non solo nel gruppo Fiat) ha spostato le strategie industriali verso i settori premium del mercato, perché su auto piccole di grandi volumi è diventato sempre più difficile fare utili. Un ulteriore ostacolo alla realizzazione dell’auto da 5.000 euro… vedremo se con questa Dacia, sarà la volta buona.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Dacia , auto europee


Top