dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 25 marzo 2014

Fomm Concept One, l’elettrica che non teme le alluvioni

In caso d’emergenza la piccola quattro posti giapponese può muoversi anche in acqua, grazie ad un idrogetto

Fomm Concept One, l’elettrica che non teme le alluvioni
Galleria fotografica - Fomm Concept OneGalleria fotografica - Fomm Concept One
  • Fomm Concept One - anteprima 1
  • Fomm Concept One - anteprima 2
  • Fomm Concept One - anteprima 3
  • Fomm Concept One - anteprima 4
  • Fomm Concept One - anteprima 5
  • Fomm Concept One - anteprima 6

La Fomm Concept One non è proprio una bellezza, ma il suo compito è quello di muoversi sia su strada che in acqua, non certo quello di ammaliare i cultori delle belle auto. La piccola vettura elettrica a quattro posti realizzata dalla giapponese Fomm è stata infatti studiata per tutte quelle zone del Sud-est asiatico particolarmente esposte ad alluvioni e allagamenti o a terribili tsunami come quello del 2011 in Giappone. Il segreto della Fomm Concept One sta nella sua galleggiabilità e nella capacità di spostarsi in acqua come un motoscafo usando appositi idrogetti subacquei.

PERFETTA PER L’ACQUA ALTA
In realtà la Fomm Concept One non è una vettura anfibia, ma è studiata per poter affrontare l’acqua alta in caso di emergenza e di poter poi tornare su strada dopo un’attenta manutenzione. Le possibilità di movimento in acqua sono limitate, ma permettono comunque di trarsi d’impaccio nelle situazioni più difficili in cui normali vetture resterebbero bloccate. La Concept One viene definita come la più piccola elettrica quattro posti al mondo e utilizza un tipo di batterie a tenuta stagna, adatte all’uso in ambienti umidi. L’azienda fondata nel 2013 ha già nel suo nome la mission progettuale, ovvero costruire micro vetture elettriche per il “primo miglio” (First One Mile Mobility), ovvero la breve distanza che separa la propria casa dalla fermata del tram o dal più vicino punto di car sharing.

QUATTRO POSTI E MANUBRIO PER GUIDARE
Le misure di 2.495x1.295x1.550 mm rendono la FOMM Concept One più corta e più stretta della smart fortwo, ma la presenza dei motori elettrici all’interno delle ruote anteriori (7 CV l’uno) permette di lasciare spazio a bordo per quattro persone. L’aspetto bizzarro di questa vetturetta elettrica sembra derivare da considerazioni puramente funzionali come dimostrano le portiere laterali scorrevoli, l’accentuato sviluppo verticale del padiglione e le ampie superfici vetrate adatte al traffico urbano. Le sei batterie a “cassetta” rimovibili si possono adattare ai vari usi e percorsi e garantiscono un’autonomia massima di 100 km. Il sistema di raffreddamento dell’abitacolo usa un semplice apparato rigenerativo che incide poco sulla durata della batteria, ma la cosa più curiosa è la sparizione del volante, sostituito da un manubrio di tipo motociclistico.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , auto giapponesi , auto elettrica , giappone


Top