dalla Home

Attualità

pubblicato il 21 marzo 2014

Car sharing, a Milano le Fiat 500 piacciono e arrivano a Roma

Dopo 3 mesi gli iscritti al servizio di noleggio Enjoy crescono e il duello con le smart di car2go si sposta nella capitale

Car sharing, a Milano le Fiat 500 piacciono e arrivano a Roma
Galleria fotografica - Car sharing in ItaliaGalleria fotografica - Car sharing in Italia
  • Car sharing in Italia - anteprima 1
  • Car sharing in Italia - anteprima 2
  • Car sharing in Italia - anteprima 3
  • Car sharing in Italia - anteprima 4
  • Car sharing in Italia - anteprima 5
  • Car sharing in Italia - anteprima 6

A Milano e Roma, per molti versi le due città italiane più al passo coi tempi, per spostarsi in auto si usa sempre di più il car sharing privato. Qualcosa si muove anche a Napoli con Ci.ro di Renault, e se nella capitale è appena stato attivato il servizio car2go di Daimler con una flotta di smart, a Milano è tempo di fare bilanci per Enjoy, il car sharing messo in piedi da Eni con un parco auto di Fiat 500. Al terzo mese di attività, gli iscritti sono 55 mila, con più di 200 mila noleggi effettuati. Una risposta incoraggiante, che porterà il servizio anche a Roma, a giugno, e successivamente a Torino. Mentre nelle altre città italiane dov'è presente, il car sharing per ora è pubblico, gestito principalmente dai comuni.

Dopo aver messo a confronto Enjoy con car2go a Milano, ricordiamo le caratteristiche principali del servizio dell’Eni: iscrizione online gratuita, costo di 0.25 euro al minuto in marcia (0.10 euro in sosta). L’alternativa Daimler costa 0.29 euro al minuto ed entrambe fanno leva sul fatto che ormai quasi tutti utilizzino uno smartphone. Grazie alla App dedicata, si scopre dov’è l’auto più vicina oppure prenotarla, oltre che avere a disposizione i costi a noleggio terminato. A differenza di car2go, che ha una tessera per aprire e chiudere l’auto, Enjoy permette di fare questa operazione usando il telefonino. Infine, parlando di mobilità, i due servizi di car sharing hanno già siglato partnership con Trenitalia e Italo, per arrivare in città con l’alta velocità e spostarsi in macchina dalla stazione a bordo di una 500 o di una smart.

Autore:

Tag: Attualità , car sharing


Top