dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 marzo 2014

Renault-Nissan: nuove sinergie da 4,3 mld di euro l’anno

Al via la condivisione dei settori ingegneria, gestione produttiva e logistica, acquisti e risorse umane

Renault-Nissan: nuove sinergie da 4,3 mld di euro l’anno

A 15 anni esatti dalla nascita dell’alleanza Renault-Nissan i due costruttori annunciano un ulteriore passo in avanti nella loro convergenza industriale per l'automobile. Dal primo aprile 2014 partirà un nuovo accordo fra Renault e Nissan per creare aree operative comuni in quattro settori chiave: ingegneria, gestione produttiva e logistica, acquisti e risorse umane. In pratica francesi e giapponesi puntano ad unificare questi aspetti aziendali in modo da ottenere sinergie di almeno 4,3 miliardi di euro l’anno a partire dal 2016. Carlos Ghosn ha annunciato così il nuovo accordo: “Avremo un immediato aumento dell’efficienza e delle dimensioni dei processi produttivi per raggiungere economie di scala più competitive e proporre ai nostri clienti veicoli con un più alto valore”.

Gosh sarà a capo anche della neo costituita “Management Committee Alliance” che si occuperà dello sviluppo e attuazione della convergenza, mentre ciascuna delle quattro aree interessate sarà affidata ad altrettanti responsabili. Il giapponese Tsuyoshi Yamaguchi si occuperà della parte ingegneria, ricerca e sviluppo per Renault e Nissan, con Shohei Kimura che sovrintende a tutta la filiera delle linee produttive e della logistica. A guidare il settore acquisti dell’alleanza Renault-Nissan è stato incaricato Christian Vandenhende, mentre Marie-Francoise Damesin si occuperà delle risorse umane all’interno del colosso franco-nipponico.

Autore:

Tag: Mercato , auto europee , auto giapponesi


Top