dalla Home

Live

pubblicato il 10 marzo 2014

Le regine della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra

Venti capolavori del motorsport in mostra al Palexpo, dall’Alfa di Nuvolari, all’Audi R18 E-Tron

Le regine della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra
Galleria fotografica -  Le auto da corsa della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra 2014Galleria fotografica -  Le auto da corsa della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra 2014
  •  Le auto da corsa della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 1
  •  Le auto da corsa della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 2
  •  Le auto da corsa della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 3
  •  Le auto da corsa della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 4
  •  Le auto da corsa della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 5
  •  Le auto da corsa della 24 Ore di Le Mans al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 6

Una mostra tematica molto attesa e molto gradita dal pubblico del Salone di Ginevra (4-16 marzo 2014) è quella relativa alla storia della 24 Ore di Le Mans e alle sue protagoniste, dagli Anni ‘20 del secolo scorso ad oggi. Alcune delle più belle vetture da corsa che si sono sfidate sul circuito de la Sarthe sono in esposizione al Palexpo di Ginevra fino al 16 marzo, una sorta di museo temporaneo che anticipa l’82esima edizione della gara di durata più famosa al mondo, in programma il prossimo 14-15 giugno.

Fra le 20 auto iconiche presenti a Ginevra si possono citare la Chenard & Walcker vincitrice della prima edizione della 24 Ore del 1923, l’Audi R18 E-Tron quattro Hybrid che ha trionfato nel 2012, la favolosa Porsche 917K portata al successo nel 1970 da Attwood-Hermann e la leggendaria Alfa Romeo 8C 2300 con cui Tazio Nuvolari arrivò primo nel 1933.

Altrettanto importanti nella storia della 24 Ore sono la Ferrari 166M e la Testa Rossa, la Jaguar D Type, la Ford GT 40, la Mazda 787B, unica vincitrice giapponese e per di più con motore rotativo Wankel, le Peugeot 905 e 908, la Sauber Mercedes C9, La Porsche GT1 e la Rondeau M379B portata alla vittoria nel 1980 dal suo costruttore e pilota Jean Rondeau.

Ecco la lista completa delle 20 auto esposte al Salone di Ginevra:
1929: Bentley Speed Six (Barnato-Birkin, 1a)
1933: Alfa Romeo 8C 2300 (Nuvolari-Sommer, 1a)
1937: Bugatti Typ 57 (Wimille-Benoist, 1a)
1949: Ferrari 166 MM (Chinetti-Mitchell Thompson, 1a)
1954: Jaguar D Type (Hamilton-Rolt, 2a)
1958: Ferrari Testa Rossa (Gendebien-Hill, 1a)
1966: Ford GT40 MkII (Amon-McLaren, 1a)
1970: Porsche 917K (Attwood-Herrmann, 1a)
1974: Matra 670B (Larrousse-Pescarolo, 1a)
1978: Alpine Renault A442B Turbo (Jaussaud-Pironi, 1a)
1980: Rondeau M379B Ford (Jaussaud-Rondeau, 1a)
1989: Sauber Mercedes C9 (Dickens-Mass-Reuter, 1a)
1991: Mazda 787B (Gachot-Herbert-Weidler, 1a)
1991: Jaguar XJR9 (Boesel-Ferté-Jones, 2a)
1992: Peugeot 905 (Blundell-Dalmas-Warwick, 1a)
1998: Porsche GT1 (Aïello-McNish-Ortelli, 1a)
2000: Audi R8 (Biella-Kristensen-Pirro, 1a)
2009: Peugeot 908 (Brabham-Gené-Wurz, 1a)
2013: Audi R18 E-Tron Quattro (Duval-Kristensen-McNish, 1st, Faessler-Lotterer-Tréluyer, 1a nel 2012)

Autore: Redazione

Tag: Live , ginevra , mostre , le mans


Top