dalla Home

Live

pubblicato il 7 marzo 2014

La Fiat 500 a Ginevra ha una nuova strumentazione digitale

Al posto delle classiche lancette c’è un display TFT da 7 pollici

Galleria fotografica - Fiat al Salone di Ginevra 2014Galleria fotografica - Fiat al Salone di Ginevra 2014
  • Fiat al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 1
  • Fiat al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 2
  • Fiat al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 3
  • Fiat al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 4
  • Fiat al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 5
  • Fiat al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 6

Ci vuole un bel coraggio a cambiare un’auto come la Fiat 500. E infatti al Salone di Ginevra la simpatica citycar italiana si presenta più che altro con interni rivisti, che sono il biglietto da visita delle modifiche fatte con il model year 2014. L’esemplare esposto sullo stand è il nuovo top di gamma, al versione Cult, verniciato con uno dei tre nuovi colori di carrozzeria: verde “lattementa”.

Nell’abitacolo ci sono sedili in pelle bicolore, dall’aspetto molto lussuoso, e nel grande quadrante circolare sono sparite le lancette del contagiri e tachimetro, sostituite da indicatori digitali e altri strumenti. Come l’indicatore di guida efficiente “eco index”, che vi fa capire quanto siete bravi a consumare poco con una scala da 0 a 5. Oppure le schermate del sistema d’infotainment.

Oltre al display TFT da 7 pollici della Magneti Marelli, la 500 MY 2014 ha anche un nuovo motore sotto il cofano: il 900 bicilindrico turbo portato a 105 CV di potenza e abbinato al cambio manuale a 6 marce. La velocità massima è di 188 all’ora, lo 0-100 km/h è coperto in 10 secondi e il consumo medio dichiarato di 4.2 litri/100 km. L’altra versione del TwinAir Turbo ha 85 CV e può avere il cambio robotizzato Dualogic, come il motore 1.2 da 69 CV, il turbodiesel 1.3 Multijet II da 95 CV e il 1.2 da 69 CV Bi-fuel (benzina/GPL).

Autore: Redazione

Tag: Live , Fiat , ginevra


Top