dalla Home

Live

pubblicato il 7 marzo 2014

Peugeot 108, una "Baby-Lion" al Salone di Ginevra

Ivo Groen, Project Design Director, ci ha spiegato perchè quest'auto va bene sia per le donne che per gli uomini

Peugeot 108, una "Baby-Lion" al Salone di Ginevra
Galleria fotografica - Peugeot 108 al Salone di Ginevra 2014Galleria fotografica - Peugeot 108 al Salone di Ginevra 2014
  • Peugeot 108 al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 1
  • Peugeot 108 al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 2
  • Peugeot 108 al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 3
  • Peugeot 108 al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 4
  • Peugeot 108 al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 5
  • Peugeot 108 al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 6

Le proporzioni sono il segreto della bellezza. Così la pensa Ivo Groen, Project Design Director Peugeot, che al Salone di Ginevra ci racconta come è nata la 108, la "Baby-Lion pronta al blazo", come ci dice sorridendo. "Volevamo qualcosa che lasciasse il segno e che fosse bello come un gioiello da esibire", aggiunge, spiegandoci che per Peugeot è molto importante l'aspetto estetico, da cui parte anche la comunicazione della qualità del prodotto. "Il primo impatto con ogni cosa, anche con un'auto, è visivo e l'emozione che vogliamo suscitare subito in chi guarda le Peugeot è il desiderio di 'toccarle' perché solo se vuoi scoprire da vicino qualcosa ti piace davvero... la vuoi far vedere agli altri". Rispetto alla 107, ci spiega Groen, la 108 è più "robusta": "Abbiamo lavorato molto sulle fiancate che sono particolarmente scolpite. Non è stato facile, perché l'auto è molto piccola; è quindi naturale che per dargli 'le spalle' (come le chiamiamo noi) siamo stati attenti ad ogni millimetro, lavorando su infiniti dettagli".

"Eleganza" è la parola attorno a cui ruota lo stile Peugeot, vincitore con la 308 del titolo di Auto dell'Anno 2014, e la qualità è epressa proprio attraverso i dettagli. Al Salone di Ginevra è esposta anche la 108 Tattoo concept che da un lato ci ricorda questo desiderio di "fisicità", di contatto, passaggio delle emozioni attraverso la "pelle"... dall'altro rappresenta in estremo le infinite possibilità di personalizzazione offerte dalla 108. In listino c'è di tutto: dalle grafiche studiate per il tetto a quelle pensate per le fiancate. E a chi dice che la 108 è un'auto dalle linee femminili Ivo Groen risponde così: "Non credo che oggi ci siano più delle differenze evidenti tra quello che è maschile e quello che è femminile". Il blu ed il rosa non sono più colori rappresentativi a senso unico ed un'auto come la 108, pensata da un team anche composto da giovani, si adatta ad ogni tipo di automobilista.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Live , Peugeot , ginevra


Top