dalla Home

Live

pubblicato il 5 marzo 2014

Alfa 4C Spider: via il tetto, ma con nuovi fari e marmitte centrali

Vista dal vivo a Ginevra la versione aperta della 4C affascina anche più della coupé

Galleria fotografica - Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2014Galleria fotografica - Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2014
  • Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 1
  • Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 2
  • Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 3
  • Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 4
  • Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 5
  • Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 6

La 4C è una di quelle macchine che lasciano il segno. Basta guardarla: bassa e larga davanti, formosa sui fianchi e “soda” dietro. La tentazione di renderla ancora più coinvolgente togliendole il tetto ha portato all’Alfa Romeo 4C Spider, il concept presentato al Salone di Ginevra allo stand del Biscione. Dove, avvicinandosi alla pedana della 4C “aperta”, si nota quasi subito che i designer hanno modificato i fari anteriori, probabilmente l’aspetto più criticato della linea di questa sportiva. Ora gli occhi dell’Alfa 4C sono carenati e al posto dei sette “punti luce” della coupé ci sono due proiettori per ogni gruppo ottico. Dal vivo fanno un bell’effetto, tant’è che potrebbero essere adottati anche sulla 4C.

Ma la Spider ha anche nuovi cerchi in lega a “zampa di ragno” con dieci razze, gommati con pneumatici Pirelli dedicati da 18 pollici all’anteriore e 19 al posteriore. Il deflettore posteriore anti-turbolenza è in materiale composito SMC (SheetMoulding Compound) con roll-bar, che si lascia dietro un cofano motore completamente piatto. Il parabrezza, invece, è intelaiato su una struttura in fibra di carbonio, mentre nell’abitacolo ci sono specifici rivestimenti in cuoio bicolore. Sotto la pelle la Alfa Romeo 4C Spider ha il motore 1.750 turbo da 240 CV, il cambio doppia-frizione TCT a 6 marce, ma l’assetto è stato ritarato, anche se il peso totale della vettura rimane comunque inferiore ai 1.000 kg. Nuovo, infine l'impianto di scarico Akrapovic con doppio terminale centrale in titanio e carbonio, che cambia il sound grazie anche ad una valvola wireless elettroattuata.

Scegli Versione

Autore: Redazione

Tag: Live , Alfa Romeo , ginevra


Top