dalla Home

Live

pubblicato il 3 marzo 2014

Dietro le quinte del Salone di Ginevra

Facendo un giro tra gli stand ci accorgiamo che sono diverse le auto coperte, significa che ci sono novità importanti o non ancora ufficializzate

Galleria fotografica - Salone di Ginevra, prime immaginiGalleria fotografica - Salone di Ginevra, prime immagini
  • Salone di Ginevra, prime immagini - anteprima 1
  • Salone di Ginevra, prime immagini - anteprima 2
  • Salone di Ginevra, prime immagini - anteprima 3
  • Salone di Ginevra, prime immagini - anteprima 4
  • Salone di Ginevra, prime immagini - anteprima 5
  • Salone di Ginevra, prime immagini - anteprima 6

Salone di Ginevra il giorno prima. Come di consueto siamo riusciti ad entrare nei padiglioni del Palexpo in anticipo rispetto all'apertura ufficiale fra stand ancora in allestimento, auto coperte e carrelli elevatori all’opera per gli ultimi (frenetici) preparativi. Perché domani dovrà essere tutto perfetto dalle 7:30 in poi. E la nostra sensazione è che quest’anno i Costruttori sono mediamente in anticipo, cioè più pronti del solito. Di questi tempi non si possono più commettere errori.

Come vedete dalle immagini, gli stand “segretati” sono diversi: significa che ci sono novità importanti o comunque non ancora ufficializzate. E fa piacere notare che mai come quest’anno ci sono numerose anteprime italiane o, se preferite, italo-americane. A cominciare dalla Jeep che come noto presenta qui a Ginevra il suo primo baby SUV che si chiama Renegade. Poco distante, dopo le Ferrari che espone la nuova California T, un enorme telo nero protegge dagli occhi indiscreti lo stand Maserati dove domani sarà svelata una nuova supersportiva che celebra centenario del Tridente. L’Alfa Romeo porta la versione Targa della 4C e sullo stand Abarth abbiamo notato una 695 inedita denominata “biposto”. La vedremo meglio domani.

Ovviamente anche gli altri costruttori non scherzano. I francesi stanno parcheggiando sui loro stand un plotone di nuove citycar: le gemelline Citroen C1 e Peugeot 108 (imparentate a loro volta con la Toyota Aygo) che dal vivo sembrano minuscole, e la nuova Renault Twingo che segna il ritorno della trazione posteriore. I tedeschi di Mercedes abbagliano con il super lusso della nuova Mercedes S Coupé e BMW pensa alla famiglia con la Serie 2 Active Tourer. Allo stand Audi la nuova TT è rimasta coperta e c'è ancora tanto altro da scoprire. Le supercar all'84esimo Salone di Ginevra (6-16 marzo) sono tantissime... per il momento vi lasciamo con le immagini fresche di pubblicazione e vi diamo appuntamento a domani con la diretta di OmniAuto.it.

Autore: Redazione

Tag: Live


Top