dalla Home

Live

pubblicato il 5 marzo 2014

McLaren 650S, uno spettacolo di potenza a Ginevra

Ogni dettaglio dell'inglese da 650 CV ci ricorda che siamo di fronte ad una supercar coi fiocchi

Galleria fotografica - McLaren al Salone di Ginevra 2014Galleria fotografica - McLaren al Salone di Ginevra 2014
  • McLaren al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 1
  • McLaren al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 2
  • McLaren al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 3
  • McLaren al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 4
  • McLaren al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 5
  • McLaren al Salone di Ginevra 2014 - anteprima 6

Come se fosse un thriller, la McLaren 650S si è svelata piano piano, un'informazione alla volta. Adesso che ce l'abbiamo davanti qui al Salone di Ginevra capiamo perfettamente perché il nome sia tutto nuovo, rispetto a quello della 12C. Il muso, tanto per cominciare, sposa la soluzione dei fari a “virgola”già utilizzata sulla P1, mettendo in archivio quel frontale fin troppo anonimo della 12C. Ma sotto a quello che possiamo vedere noi “comuni mortali”, c'è un attento studio aerodinamico e, dicono in McLaren, le nuove linee migliorano la dinamica di guida, grazie al maggior carico generato dall'anteriore. L'aderenza aumenta grazie anche agli sfoghi aerodinamici posizionati dietro i passaruota. Non è stato trascurato nulla, come dimostra il miglioramento dell''Airbrake, il freno aerodinamico attuato dall'alettone posteriore.

Ecco qualche numero in relazione a quanto detto: pur avendo mantenuto lo stesso Cx della 12C, a 240 km/h la nuova McLaren 650S è in grado di generare un carico superiore del 24%. Per il resto, la V8 britannica presentata al Salone di Ginevra conserva il motore della 12C, il 3.8 V8 biturbo che spinge anche l'hypercar P1. Ma, come suggerisce il nome 650S, l'otto cilindri tocca i 650 CV di (pre)potenza, 25 in più rispetto alla 12C, che rimane alla base dell'offerta McLaren. Dentro, la 650S riprende quasi al 100% l'abitacolo della 12C, cui aggiunge il pacchetto carbonio e alcuni accostamenti cromatici inediti.

La 650 S (dove S sta per sport) sarà diponibile con carrozzeria coupé o spider e se vi chiedete il perché della sua nascita – dopo tutto la 12C è una tra le supercar più apprezzate in assoluto – la risposta si chiama Ferrari 458 Speciale: la rivalità con il Cavallino Rampante non si esaurirà mai, dentro e fuori le piste. Tra le tante novità, i cerchi in lega a cinque razze con pneumatici PZero Corsa MC1, sviluppati in collaborazione con la Pirelli per questa vettura; non mancano le sospensioni regolabili ProActive Chassis Control, che permette di scegliere fra i settaggi Normal, Sport e Track, anche in modo separato rispetto a quelli selezionati per il motore, proprio come sulla Ferrari 458...

Autore:

Tag: Live , McLaren , ginevra


Top