dalla Home

Novità

pubblicato il 25 febbraio 2014

Bentley Flying Spur V8, il lusso per un nuovo pubblico

Al posto del W12 ha il 4.0 biturbo da 507 CV con cui allargare il bacino dei facoltosi clienti

Bentley Flying Spur V8, il lusso per un nuovo pubblico
Galleria fotografica - Bentley Flying Spur V8Galleria fotografica - Bentley Flying Spur V8
  • Bentley Flying Spur V8 - anteprima 1
  • Bentley Flying Spur V8 - anteprima 2
  • Bentley Flying Spur V8 - anteprima 3
  • Bentley Flying Spur V8 - anteprima 4
  • Bentley Flying Spur V8 - anteprima 5
  • Bentley Flying Spur V8 - anteprima 6

Gli automobilisti che vogliono fare il salto di qualità e passare da una berlina premium ad un’ammiraglia di gran lusso ora hanno la possibilità di salire sulla Bentley Flying Spur V8. La nuova versione della grande quattro porte inglese si aggiunge infatti alla W12 con l’intento di allargare la propria clientela e lo fa con il motore già utilizzato sulla Continental GT e sulla gamma sportiva Audi, dalla S6 alla S8 passando per la RS 6 Avant. Il nuovo propulsore della Bentley Flying Spur V8 è il 4.0 biturbo che vanta una potenza di 507 CV, una coppia di 660 Nm e le permette di raggiungere i 295 km/h scattando da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi. Il cambio è sempre l’automatico 8 marce ZF e il consumo combinato fa segnare 10,9 l/100 km.

B ALATA SU FONDO ROSSO
Con un peso di quasi 2,5 tonnellate e una lunghezza di circa 5,3 metri la Bentley Flying Spur V8 mantiene inalterata la sua aristocratica imponenza, così come le sospensioni pneumatiche a controllo elettronico e la trazione integrale permanente. Le piccole differenze che distinguono la V8 dalla W12 sono i terminali di scarico a quattro uscite, il logo della “B” alata con fondo rosso e la griglia del paraurti anteriore in nero. I colori di carrozzeria sono sette, quattro quelli degli interni e i cerchi da 19” Classic hanno la finitura verniciata.

MULLINER, PER LA MASSIMA PERSONALIZZAZIONE
Nell’abitacolo della Flying Spur V8 si conferma il lussuoso ambiente all’inglese, con un rivestimento della plancia in radica “Dark Fiddleback Eucalyptus” e un sedile posteriore unico con tre posti. Chi vuole ottenere il meglio dalla V8 può scegliere la versione Mulliner che sfoggia cerchi da 20”, tappo serbatoio rifinito a “gioiello”, sedili con cuciture a rombi, pedaliera in alluminio traforato e logo Bentley cucito sui poggiatesta. Con l’opzione Mulliner Driving Specification si ottengono anche i sedili posteriori regolabili con riscaldamento e supporto lombare, finitura Piano Black per la plancia e 17 diverse tonalità per i rivestimenti interni. Le prime consegne della Bentley Flying Spur V8 inizieranno a primavera 2014 ma sarà già esposta al Salone di Ginevra (6-16 marzo).

Scheda Versione

Bentley Continental Flying Spur
Nome
Continental Flying Spur
Anno
2005 (restyling del 2008) - F.C.
Tipo
Extralusso
Segmento
lusso
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Bentley , ginevra , auto inglesi


Top