dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 11 febbraio 2014

Scatola nera Rca: gli sconti ci sono

Facciamo chiarezza sulle riduzioni tariffarie per chi monta la black box

Scatola nera Rca: gli sconti ci sono

La scatola nera continua ad essere al centro delle polemiche. L’apparecchio che registra la dinamica degli incidenti era nominato più volte dal defunto articolo 8 del decreto Destinazione Italia, poi stralciato; ora la black box è stata inserita nel disegno legge Rca (identico allo stesso articolo 8), ma non è dato sapere né se né quando verrà tramutato in legge. L’articolo 8 prevedeva sconti per chi accettava di montare la scatola nera: tariffa Rca ridotta del 7% del premio medio incassato nell’anno precedente dall’impresa nella regione di pertinenza in caso di contratto stipulato con un nuovo assicurato. E 7% del premio applicato all’assicurato nell’annualità precedente in caso di stipulazione di un contratto con soggetto già assicurato con l’impresa. In futuro, sempre se il “disegno” diverrà legge, con la scatola nera si avrà diritto agli stessi sconti del 7%. Ma allora, adesso che l’articolo 8 è stato eliminato, si ha diritto a una sforbiciata sulla tariffa? La risposta ve la diamo nel seguente paragrafo.

PIENA LIBERTÀ DELLE ASSICURAZIONI
Oggi come ieri, le Assicurazioni sono obbligate ad offrire la Rca base, quella normale. Accanto a questa, sono libere di proporre la Rca con scatola nera: in questo caso, gli sconti garantiti all’automobilista sono variabili. Grosso modo, il 5%. E comunque, ogni Compagnia si regola, per legge, come crede. Invece, se l’articolo 8 fosse diventato legge, le Assicurazioni avrebbero dovuto concedere sconti del 7%. In linea generale, le imprese non sono contrarie alla scatola nera, tant’è vero che l’Ania (la Confindustria delle Compagnie) s’è affrettata a dire che le Assicurazioni continueranno, se vogliono farlo, a proporre Rca con scatola nera. Sono invece contrarie al fatto che una legge imponga lo sconto: secondo l’Ania, questo va contro la libertà di tariffazione, un principio dell’Unione europea. Come si vede, ci sono già le premesse per uno scontro fra Ania e Parlamento, casomai questo dovesse dare l’ok al disegno di legge: appunto, la scatola nera, come si annunciava in apertura di servizio, è sempre al centro di polemiche.

PER TARIFFE SU MISURA
Sul tema, interviene Viasat Group: “La scatola nera è uno strumento indispensabile per contrastare efficacemente non solo i furti ma anche i furbi. È dimostrato che l’utilizzo della tecnologia satellitare sulle auto è molto utile per smascherare le frodi alle Compagnie, permettendo una trasparenza nella gestione dei sinistri Rca”. La telematica satellitare, spiega l’azienda, consente alle Assicurazioni di offrire ai propri clienti nuovi prodotti personalizzati e più convenienti quali le polizze pay per use (costo della polizza calcolato in base ai km percorsi) o alle più evolute polizze pay as you drive: il premio è costruito in base al profilo di rischio specifico del cliente. È determinato non solo dal chilometraggio, ma anche dallo stile e dalle abitudini di guida: tipologie di strade percorse (urbane, extraurbane, autostrade), orari di percorrenza (notte, giorno, feriali o festivi), durata dei tragitti, pericolosità delle strade, dalla condotta di guida (più o meno prudente ) e ad altri parametri. Senza contare che l'utilizzo della scatola nera, oltre a indurre una maggiore attenzione da parte di chi guida e una riduzione della incidentalità, impedisce le frodi sulle denuncia dei sinistri e, attraverso la riduzione del costo delle assicurazioni, porta alla emersione dei mezzi non assicurati. “Va inoltre rimarcato - conclude Domenico Petrone, presidente di Viasat Group - che la scatola nera reca benefici anche nel campo della sicurezza stradale. Il dispositivo, infatti, in caso di crash rileva automaticamente il sinistro anche se l’automobilista è rimasto ferito, permettendo un immediato invio dei soccorsi”.

Per maggiori informazioni consultare tutto sulle assicurazioni.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , assicurazioni


Top