dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 11 febbraio 2014

Nuova Subaru Legacy, antipasto a Chicago

Carrozzeria muscolosa e aerodinamica, boxer a 4 o 6 cilindri, trazione integrale permanente e tanta elettronica

Nuova Subaru Legacy,  antipasto a Chicago
Galleria fotografica - Nuova Subaru Legacy, le prime immaginiGalleria fotografica - Nuova Subaru Legacy, le prime immagini
  • Nuova Subaru Legacy, le prime immagini - anteprima 1
  • Nuova Subaru Legacy, le prime immagini - anteprima 2
  • Nuova Subaru Legacy, le prime immagini - anteprima 3
  • Nuova Subaru Legacy, le prime immagini - anteprima 4
  • Nuova Subaru Legacy, le prime immagini - anteprima 5
  • Nuova Subaru Legacy, le prime immagini - anteprima 6

La Subaru Legacy berlina cambia volto: la sesta generazione ha un aspetto più aerodinamico e sportivo, di impostazione internazionale. Nella variante per il mercato americano, la nuova Legacy debutta al Salone di Chicago 2014 con moderni dispositivi elettronici e motori a benzina di grande cubatura pensati per il mercato USA. Sempre senza dimenticare l'attenzione per la meccanica, raffinata e originale e da sempre caratteristica del marchio. Su misure esterne analoghe a quelle della Legacy precedente (4.796 x 1.840 x 1.500 mm) e un passo di 2.750 mm, i designer Subaru hanno realizzato un nuovo stile che mette l'accento sulla sportività e sull'aerodinamica, secondo il motto "Muscularity with Agility". Lo stile di berlina-coupé a tre volumi con il montante posteriore inclinato e le linee rastremate, riprende quanto proposto da quasi tutta l'agguerrita concorrenza nel mercato americano. Lo studio aerodinamico permette di migliorare quasi del 10% il Cx, con l'introduzione dell'Active Grille Shutter System sulla motorizzazione più piccola. Cerchi da 17" o 18" pollici, a seconda delle versioni.

L'abitacolo ha dimensioni superiori rispetto al modello uscente e a bordo i designer hanno realizzato una plancia semplice, con l'intenzione di integrare sportività e comodità. Disponibile in uno sportivo tono nero con finiture argento o nella più ricercata tonalità avorio, la plancia ha schermo multimediale da 6,2 o da 7" al centro e un tunnel centrale squadrato; volante sportivo a tre razze e strumentazione circolare completano la dotazione. Sul versante delle motorizzazioni, per gli USA ci sono il quattro cilindri 2,5i da 175 CV a 5.600 giri/min.e il 6 cilindri 3,6R da 256 CV a 6.000 giri/min., con il cambio automatico Lineartronic CVT, che dispone della possibilità di cambiare manualmente 6 marce "simulate", e l'immancabile Symmetrical All-Wheel Drive; quest'ultima dispone dell'Active Torque Vectoring, che permette un controllo avanzato della stabilità. Nonostante le cilindrate elevate, i consumi sono stati ridotti, anche se sempre alti per gli standard europei: 7,8 l/100 km per il 4 cilindri, 10,2 l/100 km per la 6 cilindri. Questo non solo lavorando sull'elettronica, ma anche con un accurato lavoro sulla meccanica e sulla riduzione degli attriti.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Anticipazioni , Subaru , auto giapponesi , ginevra


Top