dalla Home

Novità

pubblicato il 6 febbraio 2014

BMW X3 restyling

Le poche modifiche si limitano al frontale e agli interni, mentre sotto il cofano debutta il 2.0 turbodiesel da 190 CV

BMW X3 restyling
Galleria fotografica - BMW X3 restylingGalleria fotografica - BMW X3 restyling
  • BMW X3 restyling - anteprima 1
  • BMW X3 restyling - anteprima 2
  • BMW X3 restyling - anteprima 3
  • BMW X3 restyling - anteprima 4
  • BMW X3 restyling - anteprima 5
  • BMW X3 restyling - anteprima 6

La BMW X3 restyling risponde puntuale all’appuntamento dei quattro anni, tempistica ormai consolidata nelle logiche industriali per rinnovare look e contenuti delle automobili. La SUV media di Monaco rinfresca infatti il design e le dotazioni della X3 seconda serie lanciata nel 2010 e lo fa con il più classico dei “facelift” frontali abbinato agli interni rivisti e all’adozione di due nuovi motori diesel più efficienti. La ricetta che attualizza la BMW X3 restyling è quasi da manuale e prevede modifiche ai gruppi ottici, aggiunta di indicatori di direzione negli specchietti, nuove finiture nell’abitacolo e l’inedita versione xDrive 20d da 190 CV.

“OCCHI” PIU’ GRANDI
La novità più evidente della BMW X3 restyling la si trova nel frontale, dove i doppi proiettori circolari sono inclusi in gruppi ottici di nuovo disegno e maggiorati. Ora la calandra a doppio rene ha la cornice più spessa che si unisce direttamente ai fari anteriori che possono avere lampade full LED. Cambia anche la forma del paraurti anteriore che ospita fari fendinebbia a LED (opzionali), così come quello posteriore, almeno nella parte bassa. Gli indicatori di direzione integrati nei retrovisori esterni utilizzano la tecnologia LED, mentre quattro colori di carrozzeria e cinque nuovi cerchi in lega completano l’opera di trasformazione esterna. Le dimensioni sono invece invariate rispetto alla X3 precedente, fatta eccezione per la lunghezza maggiorata di un solo centimetro. Con l’inedito pacchetto xLine l’esterno propone nuove cromature e finiture metalliche, oltre a esclusivi cerchi in lega da 18” o 19”, mentre il pacchetto M Sport include kit aerodinamico M e ruote fino a 20”.

ALL’INTERNO SOLO RITOCCHI
Gli interni della BMW X3 restyling propongono nuovi inserti cromati, console centrale in nero lucido (Black Panel) con inediti porta-bicchieri, climatizzatore automatico opzionale e volante in pelle di serie. Resta invece uguale l’abitabilità interna e la volumetria del bagagliaio, sempre pari a 550/1.600 litri. Scegliendo il pacchetto xLine si può ampliare la scelta di rivestimenti in stoffa e pelle e le modanature, mentre il massimo del lusso lo si raggiunge con il pacchetto M Sport che propone il cielo in color antracite, i sedili sportivi e i rivestimenti interamente in pelle.

DIESEL DI ULTIMA GENERAZIONE
Da subito la BMW X3 restyling è disponibile con sette motorizzazioni, quattro diesel e tre benzina con potenze comprese fra 150 e 313 CV. Tutti dispongono di tecnologia BMW TwinPower Turbo, omologazione Euro 6 e livelli di consumo ulteriormente ridotti rispetto alla X3 precedente. La gamma a gasolio, la più apprezzata in Italia, si apre con la BMW X3 sDrive18d che ha 150 CV e 360 Nm, trazione posteriore, cambio manuale 6 marce e un consuma mediamente 4,7 l/100 km (con cerchi da 17” e pneumatici a resistenza al rotolamento ridotta); opzionale è il cambio automatico 8 rapporti. La BMW X3 xDrive20d porta invece al debutto il nuovo propulsore da 190 CV, 6 in più rispetto a prima, che nel ciclo combinato consuma 5,0 l/100 km e può raggiungere i 210 km/h. Chi vuole più potenza e prestazioni può passare ai 6 cilindri diesel della BMW X3 xDrive30d e della BMW X3 xDrive35d, i tre litri da 258 e 313 CV che permettono di arrivare a 245 km/h (5,3 secondi da 0 a 100 km/h) e di consumare in media 5,9 e 6,0 l/100 km.

BENZINA PER POCHI
Per chi può permettersi un motore a benzina la BMW X3 restyling propone come base la X3 sDrive20i a trazione posteriore con 184 CV e un consumo di 6,7 l/100 km, affiancata dalla versione a trazione integrale xDrive20i. Un gradino più in alto si pone la BMW X3 xDrive28i, sempre con il quattro cilindri di 2 litri, ma con 245 CV scatta da 0 a 100 km/h in 6,5 secondi e consuma 7,0 l/100 km. Quasi una supercar rialzata come la sua omologa a gasolio è poi la BMW X3 xDrive35i che con il 3 litri 6 cilindri sviluppa 306 CV e 400 Nm, “brucia” il 0-100 in 5,6 secondi (245 km/h al massimo) e consuma 8,3 l/100 km.

CRUISE CONTROL ADATTIVO
Le dotazioni multimediali e di infotainment della BMW X3 restyling comprendono una versione evoluta del BMW ConnectedDrive che include iDrive Controller con touchpad per scrivere testo con un dito, il Park Assistant, l’Head-Up-Display a colori, l’High Beam Assistant, il Driving Assistant Plus con Lane Change Warning e protezione preventiva dei pedoni. Tramite le app è possibile utilizzare a bordo i servizi Facebook e Twitter, la internet radio AUPEO! e varie piattaforme musicali fra cui Napster e Deezer. Fra le varie opzioni disponibili sulla BMW X3 restyling si segnalano anche l’Active Cruise Control con funzione Stop&Go, lo Smart Opener per aprire il portellone posteriore con un leggero movimento del piede sotto il paraurti e il sistema audio Professional Harman Kardon.

Autore:

Tag: Novità , Bmw , auto europee , ginevra , nuovi motori


Top