dalla Home

Curiosità

pubblicato il 28 gennaio 2014

Porsche P1, la prima della stirpe

E' del 1898 il primo modello progettato da Ferdinand, restaurato per i cinque anni del museo della Casa

Porsche P1, la prima della stirpe
Galleria fotografica - Egger-Lohner electric vehicle, C.2 Phaeton model - Porsche P1Galleria fotografica - Egger-Lohner electric vehicle, C.2 Phaeton model - Porsche P1
  • Egger-Lohner electric vehicle, C.2 Phaeton model - Porsche P1 - anteprima 1
  • Egger-Lohner electric vehicle, C.2 Phaeton model - Porsche P1 - anteprima 2
  • Egger-Lohner electric vehicle, C.2 Phaeton model - Porsche P1 - anteprima 3
  • Egger-Lohner electric vehicle, C.2 Phaeton model - Porsche P1 - anteprima 4
  • Egger-Lohner electric vehicle, C.2 Phaeton model - Porsche P1 - anteprima 5
  • Egger-Lohner electric vehicle, C.2 Phaeton model - Porsche P1 - anteprima 6

Porsche festeggia il quinto anniversario del proprio museo storico, aperto nel gennaio 2009, con la presentazione in anteprima mondiale della P1, la prima di tutte le Porsche. Tanto tempo prima della celebrata Porsche 356 del 1948, l'ingegner Ferdinand Porsche lavorò alla "Egger-Lohner electric vehicle, C.2 Phaeton model", nota per brevità come P1, nel lontano 1898. La P1 (Porsche n.1) fu interamente disegnata e costruita da Ferdinand Porsche e fu uno dei primissimi veicoli registrati in Austria, a Vienna, proprio il 26 giugno del 1898.

Un'antesignana delle auto moderne: si trattava infatti di un veicolo elettrico dal peso di soli 130 kg, con ruote a raggi non gommate su balestre; la potenza massima era di 3 CV, che potevano diventare 5 CV per brevi periodi, raggiungendo la velocità massima di 35 km/h, con un'autonomia di 80 km, molto per il periodo. Altra particolarità è il corpo vettura trasformabile, realizzato da Lohner, che permetteva anche l'impiego in inverno. La Porsche P1, con tre passeggeri a bordo, vinse a Berlino nel 1899 una gara per veicoli elettrici di 40 km, arrivando 18 minuti prima del veicolo successivo. La P1, che comprende parti del modello originario di 116 anni fa, sarà svelata agli invitati nella serata di gala per le celebrazioni del museo il 31 gennaio, mentre l'1 e il 2 febbraio sarà visibile dal pubblico, nelle giornate di apertura gratuita del museo; farà poi parte della sezione "prologo" della collezione, visitabile da martedì a domenica, dalle 9 alle 18.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Curiosità , Porsche


Top