dalla Home

Test

pubblicato il 24 gennaio 2014

Nuova Volkswagen Golf R, se la GTI non vi basta

Con la trazione integrale, 300 CV e 0-100 km/h in meno di 5 secondi è quasi una supercar, per tutti i giorni

Nuova Volkswagen Golf R, se la GTI non vi basta
Galleria fotografica - Nuova Volkswagen Golf R 5 porteGalleria fotografica - Nuova Volkswagen Golf R 5 porte
  • Nuova Volkswagen Golf R 5 porte - anteprima 1
  • Nuova Volkswagen Golf R 5 porte - anteprima 2
  • Nuova Volkswagen Golf R 5 porte - anteprima 3
  • Nuova Volkswagen Golf R 5 porte - anteprima 4
  • Nuova Volkswagen Golf R 5 porte - anteprima 5
  • Nuova Volkswagen Golf R 5 porte - anteprima 6

Un tempo la Golf R, quando il motore era ancora il 3.200 V6 aspirato, si chiamava R32. Debuttò verso la fine della carriera della Golf IV e fu uno dei pochi “colpi di testa” di una vettura storicamente sobria. Con il debutto della Golf VI divenne semplicemente R: il motore a sei cilindri lasciò spazio al 2.0 turbo della GTI, rivisto e incattivito. La nuova Volkswagen Golf R, quella più estrema della gamma su base Golf VII, l’ho provata sui ghiacci della Svezia. E se la scelta può sembrarvi folle, in rapporto ai 300 CV e ai 380 Nm di coppia, più avanti tutto troverà una spiegazione.

UN FILO DI TRUCCO
Cavalli e Nm a volontà, prestazioni da supercar... Facile pensare che la Golf si sia montata la testa e vada in giro con trucco pesante, prese d'aria XXL sparse in ogni dove e profili aerodinamici che nemmeno una Formula 1. Niente di tutto ciò. Dalle parti di Wolfsburg non amano l'esibizionismo. Non quello d'immagine almeno. Ecco perché la nuova Volkswagen Golf R, se possibile, è persino più sobria della GTI: la linea che fa da contorno occhi ai fari anteriori, per esempio, da rossa si fa argentea. Color argento satinato sono anche le calotte degli specchi, mentre le minigonne, quelle sì, sono leggermente più in vista sulla R, per un effetto rasoterra che ben si sposa con l'indole della vettura. Per il resto, il paraurti ha un design specifico ma per nulla eccessivo, così come i cerchi da 18”. Dietro, le differenze principali consistono negli scarichi – quattro al posto di due – e nella grafica dei fari, bruniti con un striscia di LED che li divide in due.

FOCALIZZAZIONE MASSIMA
Distrazioni zero, al volante della nuova Volkswagen Golf R: l'arredamento e i rivestimenti sono scelti con la massima sobrietà, come se non si volesse recare il minimo disturbo al guidatore impegnato nel raggiungimento della prestazione. La Golf GTI ha i sedili a scacchi con bordature rosse e rosse sono anche le cuciture della cuffia del cambio e del volante? La nuova Golf R risponde con la tinta unita scura per i primi e con il bianco per il resto. Un'atmosfera quasi glaciale, che però mi riscalda grazie alle forme della corona del volante - sagomato per massimizzare la presa in ogni condizione -, all'abbraccio dei sedili sportivi, alla trama carbon look dei profili nella plancia e alla pedaliera metallica. Tanto per far capire che il massimo controllo, qui dentro, è l'unica cosa che conta.

UNA RIVALE TEMIBILE PER MOLTE
Il cuore della nuova Volkswagen Golf R è lo stesso dell'ultima GTI, il nuovo 2.0 quattro cilindri TSI (sigla EA888), a cui però sono stati modificati o sostituiti: valvole di scarico, guarnizioni delle sedi valvole e molle delle valvole, pistoni e turbocompressore. Il risultato è difficile da giudicare, dato che la prova si è svolta esclusivamente su ghiaccio: l'impressione è comunque quella di una pienezza ai bassi regimi, che diventa cattiveria ai medi (intorno ai 3.500), per esaurirsi oltre quota 6.000. Anche se, lo ripeto, l'aderenza precaria del percorso di prova non mi ha consentito di goderne appieno. Stesso discorso per quello che riguarda la guidabilità. Ciò che posso affermare con certezza è che sul ghiaccio vivo dei laghi svedesi la tedesca gode di una motricità impressionante. Il merito è sicuramente dei pneumatici chiodati utilizzati, ma anche della frizione Haldex di quinta generazione che trasferisce in pochi istanti la coppia alle ruote posteriori. La vera (buona) notizia è la possibilità di escludere completamente l'ESP: una scelta condivisibile, trattandosi di una Golf certo fuori dal normale. Si spiegano così i gran traversi che potete vedere nella gallery dedicata. Sovrasterzi di potenza a volte anche estremi, ma facilmente gestibili anche per chi non fa Loeb di cognome, grazie alla progressività delle reazioni.

COSTA PIU' DELLA “GEMELLA” AUDI S3
Sì, avete letto bene: la nuova Golf R costa più dell'Audi S3, con cui condivide telaio, motore e trazione. 38.670 la S3, 40.900 euro la Golf R. Dettagli, comunque, visto che siamo nel campo dell'irrazionalità pura. Ciò che conta sono i cerchi in lega da 18”, che diventano da 19” aggiungendo 990 euro; importa che l'assetto elettronico DCC sia di serie, così come gli scenografici fari adattivi bixeno con luci diurne a LED. Compreso nel prezzo c' anche il navigatore Discover Media. Danno invece fastidio i 148 euro richiesti per il “sistema di protezione proattivo”, comprensivo di pretensionamento cinture anteriori, chiusura tetto panoramico e cristalli laterali in caso di sbandamento: per una cifra così piccola e visto il prezzo iniziale si poteva offrire di serie. Ah, a proposito di acquisti irrazionali: per “soli” 3.760 euro in più c'è in alternativa una certa Mercedes A 45 AMG, che di cavalli ne ha 360 e di emozioni non è certo parca...

Galleria fotografica - Nuova Volkswagen Golf R 3 porteGalleria fotografica - Nuova Volkswagen Golf R 3 porte
  • Nuova Volkswagen Golf R 3 porte - anteprima 1
  • Nuova Volkswagen Golf R 3 porte - anteprima 2
  • Nuova Volkswagen Golf R 3 porte - anteprima 3
  • Nuova Volkswagen Golf R 3 porte - anteprima 4
  • Nuova Volkswagen Golf R 3 porte - anteprima 5
  • Nuova Volkswagen Golf R 3 porte - anteprima 6

Scheda Versione

Volkswagen Golf R 5 porte
Nome
Golf R 5 porte
Anno
2014
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Volkswagen , auto europee


Listino Volkswagen Golf

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
2.0 TSI R 4MOTION BlueMotion Technology 4x4 benzina 300 2 5 € 43.550

LISTINO

2.0 R TSI DSG 4MOTION BMT 4x4 benzina 300 2 5 € 45.450

LISTINO

 

Top