dalla Home

Motorsport

pubblicato il 23 gennaio 2014

Chevrolet Camaro Z/28.R: l'erede di un mito degli anni '60

Al debutto la versione da pista della Camaro Z/28, la cui sigla richiama il modello storico del 1967

Chevrolet Camaro Z/28.R: l'erede di un mito degli anni '60
Galleria fotografica - Chevrolet Camaro Z/28.RGalleria fotografica - Chevrolet Camaro Z/28.R
  • Chevrolet Camaro Z/28.R - anteprima 1
  • Chevrolet Camaro Z/28.R - anteprima 2
  • Chevrolet Camaro Z/28.R - anteprima 3
  • Chevrolet Camaro Z/28.R - anteprima 4
  • Chevrolet Camaro Z/28.R - anteprima 5
  • Chevrolet Camaro Z/28.R - anteprima 6

Se già la nuova versione della Chevrolet Camaro è la riproposizione di un classico del made in USA, ora anche il nome Camaro Z/28.R riporta nelle piste una sigla storica dell'automobilismo a stelle e strisce, per un nuovo modello al debutto prossimamente a Daytona. La Camaro Z/28.R, preparata da Stevenson Motorsports e CKS Autosport, parteciperà nella classe GS del campionato IMSA Continental Tires SportsCar Challenge, e deriva dalla performante Camaro Z/28 di serie, attesa nel mercato USA per la prossima primavera.

La Z/28.R per la pista integra alcune caratteristiche del pacchetto aero della Z28 di serie, quali splitter anteriore, spoiler ed estrattori posteriori, parafanghi allargati e bandelle laterali. Anche motore è il V8 7 litri da 500 CV della Camaro Z/28, ed è stato mantenuto anche l'esclusivo differenziale a slittamento limitato, che permette di ottenere migliore aderenza all'uscita dalle curve strette. Torna così a correre una Camaro con la sigla Z/28, che fece la prima apparizione nella categoria Trans-Am nel 1967; di recente, la Camaro per le piste è stata invece la GS.R, che ha vinto sei gare, dal 2011 al 2013, nel campionato Grand Sport della nella Continental SportsCar Series.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Motorsport , Chevrolet , auto americane


Top