dalla Home

Attualità

pubblicato il 22 gennaio 2014

Fiat-Chrysler, Sergio Marchionne se ne va nel 2017

Lo aveva detto il presidente Elkann e l’ad conferma, ma prima vuole far tornare grande l’Alfa Romeo

Fiat-Chrysler, Sergio Marchionne se ne va nel 2017

"Mi impegno per il risanamento di un marchio storico come l'Alfa Romeo, per il posizionamento di quel marchio in un mercato internazionale, grazie anche e fondamentalmente alla capacità di distribuzione della Chrysler in tutto il mondo". Sono le parole di Sergio Marchionne ai giornalisti presenti al Salone dell’auto di Detroit, che anticipano la presentazione del piano industriale di Fiat-Chrysler prevista per fine aprile. E il prossimo Cda, fissato per il 29 gennaio a Torino per discutere di "questioni di forma organizzative, legali, di sede (della nuova società Fiat-Chrysler, ndr), eccetera”, spiega Marchionne. Non ci saranno comunque aumenti di capitale. L’attuale amministratore ha confermato che lascerà l’incarico fra 3 anni, come anticipato dal presidente di Fiat ed Exor John Elkann, nipote dell’avvocato Gianni Agnelli. Marchionne aggiunge che il suo successore sarà interno e non un manager "tecnico" esterno a Fiat-Chrysler. Parlando del 2014, infine, le previsioni dicono che non sarà ancora quello della ripresa per il mercato dell'auto. In attesa che le cose vadano meglio, ricordiamo la strategia produttiva riguardante l'Italia. Lo stabilimento di Cassino è il candidato a diventare la fabbrica dove nasceranno le nuove Alfa, a iniziare dall'ammiraglia a trazione posteriore e motori Ferrari: la Giulia. Nei siti di Mirafiori e Grugliasco si produrrà il Suv Maserati e a Melfi i piccoli Crossover Fiat 500X e relativa variante Jeep.

Galleria fotografica - Alfa Romeo 100 anniGalleria fotografica - Alfa Romeo 100 anni
  • Alfa Romeo 100 anni - anteprima 1
  • Alfa Romeo 100 anni - anteprima 2
  • Alfa Romeo 100 anni - anteprima 3
  • Alfa Romeo 100 anni - anteprima 4
  • Alfa Romeo 100 anni - anteprima 5
  • Alfa Romeo 100 anni - anteprima 6

Autore: Redazione

Tag: Attualità , VIP , auto italiane


Top