dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 13 gennaio 2014

Toyota FT-1

La concept coupé è una supercar davvero esagerata e inaugura lo stile “eccitante” della Casa giapponese che potrebbe far rinascere la Supra

Toyota FT-1
Galleria fotografica - Toyota FT-1Galleria fotografica - Toyota FT-1
  • Toyota FT-1 - anteprima 1
  • Toyota FT-1 - anteprima 2
  • Toyota FT-1 - anteprima 3
  • Toyota FT-1 - anteprima 4
  • Toyota FT-1 - anteprima 5
  • Toyota FT-1 - anteprima 6

Toyota ha voluto scuotere dalle fondamenta il Cobo Center, sede del Salone di Detroit (13-26 gennaio 2014), presentando l’inaspettata e “minacciosa” FT-1 (letteralmente "Future Toyota the ultimate"). La Toyota FT-1 è una concept coupé che reinterpreta in chiave moderna lo spirito della mitica Toyota 2000GT del 1967, lasciando ampio spazio alla fantasia dei progettisti che lavorano al Calty Design Research, il centro design californiano di Toyota. Il risultato è sorprendente e affascinante al tempo stesso, con qualche leziosità di design che non toglie però nulla alla grinta della Toyota FT-1. La Casa nipponica non si sbilancia sulle future possibilità produttive della FT-1, ma da molte parti si parla della concept come di un’anteprima della prossima Toyota Supra da sviluppare assieme a BMW.

AERODINAMICAMENTE SFACCIATA
Le forme della Toyota FT-1 sono chiaramente riprese da quelle delle auto da corsa, con richiami alla LFA, alla GT86 e alla Lexus LF-LC. Da notare l’abbondante uso di spoiler, pinne, alettoni, prese d’aria e sfoghi che migliorano la portanza e il raffreddamento della parte meccanica, ancora top secret. Una serie di pannelli mobili sono ospitati nelle prese d’aria anteriori, negli estrattori di coda e sul cofano bagagli, dove l’alettone retrattile ottimizza il carico aerodinamico in velocità. Lo schema meccanico a motore anteriore e trazione posteriore ha imposto l’arretramento deciso dell’abitacolo, carattere intimamente legato alle grandi sportive del passato. L’ampia fascia vetrata che ingloba parabrezza e vetri laterali è un ulteriore tributo stilistico alla Toyota 2000GT.

OBIETTIVO: FAR BATTERE IL CUORE
Aria di LF-A lo si respira anche nell’abitacolo della Toyota FT-1, dove campeggia il volante multifunzione appiattito in stile F1, la strumentazione essenziale e la posizione del sedile ultra ribassata. Il cruscotto è al centro della visuale del pilota, il quale può utilizzare un head-up display a colori che proietta le informazioni sopra il volante. I montanti anteriori sono stati arretrati il più possibile per migliorare la visibilità in curva. La Casa giapponese, senza dare ulteriori dettagli sulla meccanica, ci spiega che la Toyota FT-1 è stata ideata a livello globale per “rinvigorire” la gamma prodotti con “energia, passione e waku-doki”, parola che in giapponese esprime il senso di “eccitazione e trepidazione che fa battere il cuore”. D’ora in poi aspettiamoci quindi nuovi modelli Toyota che oltre alla reputazione di qualità e affidabilità sappiano regalare agli automobilisti “nuove soddisfacenti esperienze”.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Toyota , auto giapponesi , detroit , ginevra , saloni dell'auto


Top