dalla Home

Novità

pubblicato il 8 gennaio 2014

Seat Leon Cupra

Motore 2.0 turbo benzina da 265 o 280 CV, a 3 o a 5 porte, con il cambio doppia-frizione DSG va da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi

Seat Leon Cupra
Galleria fotografica - Seat Leon CupraGalleria fotografica - Seat Leon Cupra
  • Seat Leon Cupra - anteprima 1
  • Seat Leon Cupra - anteprima 2
  • Seat Leon Cupra - anteprima 3
  • Seat Leon Cupra - anteprima 4
  • Seat Leon Cupra - anteprima 5
  • Seat Leon Cupra - anteprima 6

La Seat Leon è la sorella dal look più sportivo della Volkswagen Golf. Quello che mancava era l’alter ego della Golf GTI, che arriva sul mercato con potenze da 265 o 280 CV, cambio manuale o doppia-frizione DSG, carrozzeria a 5 porte o a 3 porte della versione SC. Si chiama Seat Leon Cupra e completa la caratterizzazione per la guida dinamica con il bloccaggio del differenziale anteriore, lo sterzo a servoassistenza progressiva e le sospensioni a controllo attivo DCC. In pratica, è la versione stradale dell’auto da gara da 330 CV che abbiamo provato in pista.

RESPIRA A PIENI POLMONI
L’aggressività della Leon Cupra salta subito all’occhio, perché la carrozzeria è stata “rigonfiata” e mostra gli artigli con le prese d’aria frontali maggiorate e dotate di nuove griglie a elementi romboidali. In bella vista dietro c’è uno spoiler sopra il lunotto (compreso nel pack aerodinamico per la versione da 280 CV) e il doppio terminale di scarico. Sempre sulla versione da 280 CV, i grandi cerchi in lega da 19 pollici (da 18 sulla versione da 265 CV) nascondono pinze freno rosse, specifiche della versione Cupra, al pari delle calotte degli specchietti in nero lucido. Le luci a LED, infine, sono di serie sia per i fari anteriori che posteriori.

CI SONO ANCHE I SEDILI A GUSCIO
All’interno, la Seat Leon Cupra si distingue per il volante, i paddle al volante per comandare il cambio DSG e i sedili sportivi in Alcantara grigio scuro con cuciture bianche; in alternativa sono disponibili rivestimenti in pelle nera con cuciture bianche o sedili a guscio, per la guida più estrema. La pedaliera è in alluminio.

2 LITRI, 280 CAVALLI
Sotto il cofano della Seat Leon Cupra c’è il motore 2.0 TSI turbo benzina del Gruppo Volkswagen, con iniezione diretta e indiretta di benzina (per una migliore combustione) e due livelli di potenza (265 e 280 CV). La coppia massima di 350 Nm è disponibile tra 1.750 e 5.300 giri/min, per una velocità massima autolimitata a 250 km/h. Nella versione a 3 porte SC da 280 CV, dichiara uno 0-100 km/h da 5,7 secondi con cambio DSG, 5,9 secondi con cambio manuale, mentre i consumi medi del ciclo di omologazione sono di 6,4 l/100 km (Cupra SC 3 porte con DSG, 6,6 l/100 km Cupra 5 porte DSG) o 6,6 l/100 km (con cambio manuale). Il tutto per emissioni di CO2 dichiarate rispettivamente di 149 e 154 g/km. Il 4 cilindri turbocompresso ha i collettori di scarico integrati nella testa cilindri, la fasatura variabile e i pistoni d’alluminio. Di serie, sono previsti lo start&stop e il sistema di recupero dell’energia in frenata.

UNO CHASSIS TUTTO DA GUIDARE
Le Leon che abbiamo provato finora hanno un telaio che si esprime bene su strada, sia come comportamento dinamico che come comfort. La Cupra promette ovviamente maggiore precisione grazie alla taratura specifica delle sospensioni e del controllo adattivo DCC degli ammortizzatori, con modalità di guida dedicata Cupra Drive Profile. Il differenziale anteriore è dotato di una frizione multidisco elettroidraulica, che permette un bloccaggio al 100% dell’asse anteriore per inviare coppia a una sola ruota, quella con più trazione, ed eliminare le reazioni allo sterzo dovute al torque steering. Il funzionamento del differenziale autobloccante è integrato con le logiche del controllo di stabilità ESP e della funzione del controllo di trazione EDS. Lo sterzo ha una servoassistenza elettrica a passo variabile.

CAMBIA LUCE, A SCELTA
Oltre ad essere la Leon più sportiva presente a listino, la Cupra rappresenta anche il top di gamma. Di serie ci sono i fari a Led, capaci di illuminare la strada con una luce molto simile a quella diurna (colore temperatura: 5.300 gradi Kelvin) e un consumo di 20 W per unità. I Led sono presenti anche nell’abitacolo, dove diffondono una luce ambiente dai pannelli porta, che cambia colore a seconda della modalità di guida selezionata attraverso il sistema di infotainment touchscreen da 5,8 pollici.

Scegli Versione

Autore:

Tag: Novità , Seat , auto europee , ginevra


Top