dalla Home

Curiosità

pubblicato il 18 dicembre 2013

Fiat 500 e Panda, ecco le idee per il 2020

Premiate le proposte di stile di 10 studenti del Royal College of Art di Londra. Fra loro potrebbe esserci il designer Fiat del futuro

Fiat 500 e Panda, ecco le idee per il 2020
Galleria fotografica - Fiat 500 e Panda del 2020, "Fiat Two of a Kind"Galleria fotografica - Fiat 500 e Panda del 2020, "Fiat Two of a Kind"
  • Fiat 500 e Panda del 2020, \
  • Fiat 500 e Panda del 2020, \
  • Fiat 500 e Panda del 2020, \
  • Fiat 500 e Panda del 2020, \
  • Fiat 500 e Panda del 2020, \
  • Fiat 500 e Panda del 2020, \

Come saranno le Fiat 500 e Panda del futuro? La risposta l’hanno data gli studenti del Royal College of Art di Londra che hanno sfornato un’impressionante quantità di proposte stilistiche fresche e stimolanti per le utilitarie Fiat del 2020. Questa inedita visione delle Fiat Panda e Fiat 500 del futuro è scaturita dal percorso formativo “Fiat Two of a Kind” promosso dal Lingotto nell’ambito del progetto europeo “Fiat Likes U” giunto alla sua seconda edizione. Dopo aver assistito a lezioni e presentazioni da parte di Lorenzo Ramaciotti, Roberto Giolito e Marco Tencone, i principali responsabili dello stile per il gruppo torinese, gli studenti hanno presentato le loro proposte e 10 di queste sono risultate vincenti.

IN PALIO UN CORSO DI DESIGN A TORINO
Scopo del concorso era quello di presentare progetti in grado di “sviluppare nuove soluzioni, sia per gli interni che per gli esterni, che puntano a idee innovative e immediate - quali l'interattività, l'interfaccia digitale, la sostenibilità e l'appeal globale - applicabili ai modelli 500 e Panda”. I 10 giovani vincitori si sono aggiudicati un soggiorno a Torino per visitare il Centro Stile Fiat-Chrysler e vedere realizzati i modelli tridimensionali dei loro progetti, ma soprattutto uno stage nella capitale italiana dello stile automobilistico da luglio 2014 a febbraio 2015.

10 PROPOSTE FUTURIBILI
Con l’idea di tracciare forme e carattere delle utilitarie del futuro, ispirate alla “funzionalità” per la Panda e alla “emozione” per la 500 i dieci progetti vincenti si sono distinti per originalità e stile. Fra i vincitori si segnalano Alexander Ibbett, Henri Peugeot e Liza Ricciardi che hanno sviluppato interni e materiali della Fiat 500 “Spresso”, Pierre Andlauer che ha tracciato il design della 500 “Cheerfully Irresponsible”, Francesco Binaggia che ha ideato gli interni modulari della Panda “Hug” e Ji Won Yun che ha concepito la spaziosa Panda Roomy. Nella categoria “Interazione con la vettura” i premi sono andati a Adam Peacock per “500 Experience” e a Xinglin Sun con la sua “Panda Vivo”. A vincere un premio per l’uso innovativo dei materiali è stata Gemma Waggett per la “Panda Flex”, mentre “Anima Panda” di Amy Lee ha visto riconosciuta la sua visione del service design dalla Panda 2020. Uno speciale riconoscimento è stato assegnato a Hoe Young Hwang per la Fiat 500+ che includeva un modello in clay degli esterni “Super Normale”.

Autore:

Tag: Curiosità , Fiat , car design , auto italiane , dall'estero


Top