dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 31 dicembre 2013

Intervista a Babbo Natale: dice la sua su auto e politici

In esclusiva per OmniAuto.it Santa Claus si confessa a cuore aperto

Intervista a Babbo Natale: dice la sua su auto e politici

Dopo un'estenuante attesa, siamo riusciti a farci ricevere da Babbo Natale lassù, nella sua Lapponia. Passata la frenesia del Natale, Santa Claus ci ha accolto a casa per scambiare quattro chiacchiere sulla situzione italiana. Abbiamo immaginato di chiedergli di tutto: dal suo parere riguardo ai nostri politici e alle loro manovre legate all'auto, fino ai problemi dei trasporti, ed ecco cosa ci ha risposto...

OmniAuto.it: Subito una domanda scomoda: per quanto riguarda il settore auto, in Italia, chi non ha meritato regali?
Babbo Natale: "Mario Monti, per aver dato la spallata decisiva al settore auto, rimpinzando gli automobilisti di tasse, e creando una legge incentivi per le vetture pulite che urla ancora vendetta: bonus solo alle aziende che hanno un usato di almeno 10 anni. Niente anche a Maurizio Lupi, attuale ministro dei Trasporti: non mi è piaciuto il suo atteggiamento dopo la strage del bus di Acqualonga (40 morti). Troppe contraddizioni nelle sue parole. E scarsa incisività nella ricerca delle cause della sciagura. Carbone infine a Fabrizio Corona: condannato (fra l’altro) a cinque anni di reclusione per l'estorsione al calciatore Trezeguet, ha tentato la fuga con un’auto dotata di navigatore satellitare. E poi carbone a un soggetto speciale".

Omniauto.it: Cioè a chi?
Babbo Natale: “All’Italia. Nel 2001, l’Unione europea ha imposto il dimezzamento dei morti sulle strade in 10 anni. Nel 2010, il nostro Paese non ce l’ha fatta. Idem nel 2011. E allora io mi attendevo che, almeno per il 2012, ce la facesse. Macché: secondo i dati Istat, siamo a -48,5%. Un ennesimo clamoroso flop. Che dovrebbe indurre a una riflessione i politici: siamo sicuri che l’invasione di telecamere e di autovelox, e il taglio ripetuto alle Forze dell’ordine (che non possono effettuare controlli sulle strade come in passato), siano la strada giusta per migliorare la sicurezza stradale?”.

OmniAuto.it: E chi merita i regali migliori?
Babbo Natale: “Tutti gli automobilisti italiani. Massacrati dalle tasse sulle macchine, spremuti dalle accise sui carburanti, devono sopportare anche aumenti di pedaggi autostradali, Rc auto, bolli vari. Ma un regalo d’incoraggiamento va anche ai concessionari d’auto: alla fine, sono loro le vere vittime di questa crisi così forte. Però mi si permetta di fare un po’ d’ironia”.

OmniAuto.it: Prego...
Babbo Natale: “Più che un regalo, io voglio stringere la mano all’Ania, l’Associazione delle Assicurazioni. In passato, ha ottenuto la riduzione dei risarcimenti delle microlesioni, poi nel 2007 l’indennizzo diretto (questo un dono, non richiesto, da parte del Governo dell’epoca). Quindi, l’Esecutivo tecnici di Monti, che poi s’è rivelato uno dei Governi più politici (nella sua accezione peggiore) della storia d’Italia, ha introdotto il risarcimento per le lesioni lievi legate a esame strumentale. Insomma, l’Ania da anni va in pressing sui Governi e strappa una concessione via l’altra. Le do un premio per la sua opera di lobbying sui parlamentari. I quali adesso addirittura vogliono introdurre una norma che spinge a favore del risarcimento in forma specifica. Per non parlare dell’abolizione della cessione del credito al carrozziere. Regole che mettono a rischio i livelli occupazionali di 17.000 carrozzerie in Italia. E già si parla di dimezzare i danni da macrolesioni...”.

OmniAuto.it: Ma il Natale è la festa dei bimbi: cosa augura ai nostri piccini?
Babbo Natale: “Ho per loro una vagonata di regali. Però, se proprio devo pensare per i bambini qualcosa che li possa rendere felici in futuro, allora mi auguro che la classe politica italiana si evolva. Dobbiamo guardare al Nord Europa: occorre un cambio di mentalità. Non si può pensare di aumentare sempre le tasse di cittadini e automobilisti, mentre i costi della politica subiscono riduzioni risibili”.

Autore: Redazione

Tag: Interviste , codice della strada , assicurazioni , infrastrutture , tasse


Top