dalla Home

Novità

pubblicato il 12 dicembre 2013

Nuova BMW M3 Berlina

La quattro porte è tornata al 6 cilindri, con la bellezza di 431 CV, un peso ridotto di 80 kg e il tetto in fibra di carbonio

Nuova BMW M3 Berlina
Galleria fotografica - Nuova BMW M3 BerlinaGalleria fotografica - Nuova BMW M3 Berlina
  • Nuova BMW M3 Berlina - anteprima 1
  • Nuova BMW M3 Berlina - anteprima 2
  • Nuova BMW M3 Berlina - anteprima 3
  • Nuova BMW M3 Berlina - anteprima 4
  • Nuova BMW M3 Berlina - anteprima 5
  • Nuova BMW M3 Berlina - anteprima 6

La nuova BMW M3 Berlina aggiorna il concetto di quattro porte sportiva che tanto piace ai tedeschi, anche nel formato delle segmento D, e lo fa con la bellezza dei 431 CV espressi dal nuovo motore turbo a 6 cilindri di tre litri. Per ironia della sorte questa nuova BMW M3 Berlina resta l’unica a portare avanti il mitico nome M3, dato che la più famosa versione a due porte prende ora il nome di BMW M4 Coupé. Pur mantenendo un equilibrato mix di look sobrio e sportivo, la nuova BMW M3 Berlina resta una sorta di supercar in incognito che pesa 80 kg meno della serie precedente, capace di raggiungere rapidamente i 250 km/h autolimitati e di arrivare a 100 km/h da fermo in appena 4,1 secondi.

GRINTOSA E LEGGERA
Lo stile grintoso di BMW M GmbH è applicato con i consueti criteri alla nuova BMW M3 Berlina che si presenta aggressiva, ma senza esagerare. Le grandi prese d’aria “Air Curtain” anteriori, alcune parti della scocca in alluminio e fibra di carbonio, il diffusore di coda e altre ottimizzazioni aerodinamiche della nuova BMW M3 Berlina sono state sviluppate sulla pista del Nurburgring grazie anche al contributo dei piloti Bruno Spengler e Timo Glock. La grembialatura anteriore, il sottoscocca liscio e il piccolo labbro aerodinamico sulla coda sono tutti elementi di design funzionale applicati sul colore di lancio "Yas Marina Blu Metallic", così come le prese d’aria supplementari e gli “Air Breather” nei passaruota anteriori. Altro elemento distintivo della nuova BMW M3 Berlina è il tetto realizzato per la prima volta in fibra di carbonio (per la precisione materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio, CFRP) che permette di risparmiare 5 kg sul peso complessivo (1.520 kg) e di abbassare il baricentro della vettura. La sagoma del tetto in carbonio è abbassata nella parte centrale e contribuisce a migliorare l’aerodinamica. Di serie la nuova BMW M3 Berlina monta ruote fucinate da 18” con pneumatici differenziati nella larghezza: 255/40 ZR18 95Y davanti e 275/40 ZR18 99Y dietro. Opzionali sono i cerchi da 19”.

CON 431 CV RAGGIUNGE I 100 ORARI IN 4,1 SECONDI
Il ritorno al motore a sei cilindri per la nuova BMW M3 Berlina è caratterizzato dall’arrivo di un propulsore inedito, sviluppato appositamente per la sportiva media di Monaco. Grazie alla tecnologia BMW M TwinPower Turbo il motore a 6 cilindri in linea di 2.979 cc è in grado di esprimere 431 CV fra 5.390 e 7.000 giri/min, appena superiore al precedente V8, mentre la coppia è cresciuta del 40% raggiungendo quota 550 Nm fra 1.800 e 5.390 giri/min. La nuova BMW M3 Berlina è così in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi con il cambio a sette rapporti a doppia frizione M con Drivelogic opzionale (4,3 secondi con il sei marce manuale), di raggiungere i 250 km/h o di toccare addirittura i 280 km/h con l’optional M Driver’s Package. Nonostante l’incremento prestazionale la nuova BMW M3 Berlina risponde alla norma Euro 6 e ha un livello di consumi ed emissioni inferiori del 25% rispetto alla M3 precedente, ovvero 8,3 l/100 km e 194 g/km di CO2.

CAMBIO MANUALE O DOPPIA FRIZIONE
Il grande lavoro di alleggerimento applicato alla nuova BMW M3 Berlina passa anche per l’adozione di un albero di trasmissione in materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio realizzato in un pezzo unico e senza supporto centrale; lo stesso materiale composito è utilizzato per la barra duomi da 1,5 kg montata nel vano motore. Il cambio manuale a sei rapporti di serie sulla nuova BMW M3 Berlina è dotato di funzione di doppietta in scalata (con regolazione del numero di giri nella marcia inferiore), frizione doppio disco e pastiglie di attrito in carbonio. Il cambio a sette rapporti a doppia frizione M Drivelogic con Launch Control (M DKG di terza generazione), modalità manuale e funzione Smokey Burnout consente uno slittamento delle ruote posteriori entro determinati limiti. Lo Stability Clutch Control apre invece la frizione in caso di sovrasterzo per stabilizzare la vettura. Per migliorare la resa della trazione posteriore è presente anche il differenziale attivo M con controllo elettronico del bloccaggio delle lamelle per fornire la coppia motrice alla ruota con maggiore aderenza.

ASSETTO REGOLABILE
Il sistema di controllo della stabilità (DSC) della nuova BMW M3 Berlina è dotato di funzione M Dynamic Mode che permette al pilota di godere della guida della vettura potendo contare su un intervento di assistenza solo a livelli elevati di dinamica, lasciandolo libero di divertirsi. Anche le sospensioni della nuova BMW M3 Berlina sono nuove e affinate sportivamente, con asse posteriore a cinque bracci e uso esteso dell’alluminio. Lo sterzo elettromeccanico è dotato delle tre linee caratteristiche di utilizzo COMFORT, SPORT e SPORT+, mentre l’assetto adattivo M su richiesta permette di selezionare la taratura degli ammortizzatori. L’impianto frenante BMW M Compound vanta quattro dischi autoventilati e forati con pinze a quattro pistoni davanti e due dietro, mentre optional si può avere l’impianto carboceramico BMW M.

MOLTO “M”, ANCHE DENTRO
L’interno della nuova BMW M3 Berlina riprende in chiave sportiva quanto già visto sulla nuova BMW Serie 3, con una serie di elementi tipici BMW M che vanno dal battitacco al poggia piede, alla leva del cambio, alla strumentazione, al volante sportivo in pelle e ai sedili anteriori anatomici con logo BMW M illuminato. Le speciali sellerie in pelle con cuciture a contrasto M e i rivestimenti dei sedili possono essere ulteriormente personalizzate andando a pesare nel catalogo di finiture BMW Individual. Lo schienale dei sedili posteriori è sagomato per migliorare la tenuta laterale ed è abbattibile nel rapporto 60:40. Per chi vuole portare la sua nuova BMW M3 Berlina in pista la Casa tedesca propone anche BMW M Laptimer, un’app gratuita che permette di registrare sullo smartphone collegato all’auto vari parametri di guida come la velocità, l’accelerazione longitudinale e trasversale, il numero di giri del motore, la marcia inserita (in combinazione con il cambio automatico M DKG), l’angolo di sterzo, la posizione del pedale dell’acceleratore e il consumo di carburante, con analisi grafica delle reazioni del guidatore e possibilità di confronto fra più giri. Fra le altre dotazioni di bordo ci sono il navigatore Professional 3D, il Driving Assistant Plus, l’High Beam Assistant a LED e l’Active Cruise Control ottimizzato con funzione Stop & Go. Anche l’optional Head-Up-Display della nuova BMW M3 Berlina è dotato di una serie di funzioni supplementari come l’indicazione della marcia inserita, il contagiri e le flash lights.

Scheda Versione

Bmw M3 Berlina
Nome
M3 Berlina
Anno
2014
Tipo
Premium
Segmento
medie
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Bmw , auto europee


Listino Bmw Serie 3

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
M3 posteriore benzina 431 3.0 5 € 77.350

LISTINO

M3 posteriore benzina 431 3.0 5 € 79.250

LISTINO

M3 posteriore benzina 431 3 5 € 79.250

LISTINO

M3 30 Jahre posteriore benzina 450 3 5 € 115.000

LISTINO

 

Top