dalla Home

Attualità

pubblicato il 9 dicembre 2013

Sciopero autotrasporti, a rischio anche la benzina

A protestare è solo il 10% della categoria, ma i blocchi stradali potrebbero rallentare gli approvvigionamenti di carburante ai distributori

Sciopero autotrasporti, a rischio anche la benzina

Lo sciopero nazionale degli autotrasporti (ma sarebbe meglio chiamarlo “fermo”) indetto da alcune associazioni autonome di categoria dall'8 al 13 dicembre rischia di bloccare anche le forniture di carburante ai benzinai. La possibile carenza di benzina e gasolio presso la rete di distributori italiani potrebbe essere una conseguenza diretta dei numerosi blocchi stradali attuati dalle sigle autonome e locali che lo scorso novembre non hanno firmato il protocollo d’intesa con il Governo: Aitras, Assiotrat, Assotrasport, Azione nel Trasporto, Movimento Autonomo Trasportatori, Sati e TrasportoUnito (quest'ultima si limita ai concentramenti e al volantinaggio). Fino ad ora i blocchi stradali e le proteste hanno coinvolto soprattutto Torino, Vicenza, Verona e alcune zone della Puglia. Anche la Sicilia, culla del Movimento dei Forconi che partecipa all’agitazione, si segnala per alcuni blocchi e presidi ai caselli autostradali.

In realtà il rischio di esaurimento scorte della benzina presso la rete dei distributori non è così immediato e concreto, dato che a manifestare è solo il 10% dell’intero comparto dell’autotrasporto, quello che non riconosce la validità del protocollo d’intesa sottoscritto con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti dalle tre principali associazioni di categoria, ANITA, UNATRAS e Legacoop servizi. Il problema potrebbe nascere nel momento in cui i blocchi stradali riuscissero a fermare o rallentare sensibilmente i movimenti dei camion cisterna che per oltre il 90% non partecipano alla protesta. Inutile quindi fare allarmismo per un problema che ancora non c’è e potrebbe anche non presentarsi. Da segnalare poi è la concomitanza di questo fermo dell’autotrasporto con altre manifestazioni di protesta che vedono coinvolto il Movimento dei Forconi, le cooperative di logistica, AIT, C.R.A, M.A.A, Cobas del Latte e del Mais.

Autore:

Tag: Attualità , veicoli commerciali , scioperi


Top