dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 3 dicembre 2013

Lamborghini Diamante Concept

L’interpretazione grafica dello studente Thomas Granjard sta facendo parlare tutto il mondo

Lamborghini Diamante Concept
Galleria fotografica - Lamborghini Diamante ConceptGalleria fotografica - Lamborghini Diamante Concept
  • Lamborghini Diamante Concept - anteprima 1
  • Lamborghini Diamante Concept - anteprima 2
  • Lamborghini Diamante Concept - anteprima 3
  • Lamborghini Diamante Concept - anteprima 4
  • Lamborghini Diamante Concept - anteprima 5
  • Lamborghini Diamante Concept - anteprima 6

La Lamborghini Diamante Concept non è una vettura che vedremo nei prossimi anni: lo studente Thomas Granjard, laureando in design all'Università di Coventry, la colloca in uno spazio temporale assai lontano, ma il motivo è semplice e non tarda ad essere svelato dallo stesso ragazzo. Nel suo sito personale il progetto della futuristica supercar italiana apre così: “Siamo nell'anno 2023. Le riserve di petrolio di stanno esaurendo. Tuttavia, la mobilità continuerà ad esistere, poiché essa è necessaria. Tale mobilità non comprende solo veicoli elettrici noiosi per la città, ma anche supercar con sistemi di propulsione alternativi. Basse , veloci, estreme, ed anche eco-friendly, come la Diamante Concept Car. Questo prototipo unisce esclusività e limiti estremi in un'unica auto sportiva”.

La Lamborghini Diamante Concept prende ispirazione dalle linee aggressive e potenti di un toro durante la fase di attacco, con il muso abbassato e spinto in avanti ed i muscoli in tensione che si mostrano possenti su tutto corpo. La scelta della parola Diamante indica ancora una volta l’esclusività del mezzo, ma allo stesso tempo ricorda anche i concetti di naturalezza, purezza e bellezza. La supercar prevede quattro motori elettrici capaci di 800 CV e 1.600 Nm di coppia, con una microturbina multicarburante a ricaricare le batterie al litio. Come l'odierna rivale LaFerrari, anche la Diamante Concept ha un sistema KERS che offre una potenza extra di 165 CV che le permetterebbe di raggiungere la potenza massima di 965 CV. Un progetto che non è realizzato in collaborazione con la Casa del Toro (come spiega in maniera esplicita lo studente), ma che vorrebbe prender vita in un anno assai particolare: il 60° anniversario della Lamborghini (2023). Ed anche questa, come la cura per i particolari del rendering, non è di certo una casualità.

Autore: Davide Lonardi

Tag: Prototipi e Concept , Lamborghini , auto europee , car design , auto italiane , dalla rete


Top