dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 2 dicembre 2013

Maserati Ghibli, la sicurezza delle 5 stelle non è un lusso [VIDEO]

Grazie agli ottimi risultati nei crash test la berlina italiana diventa testimonial della sicurezza per l’Euro NCAP

Galleria fotografica - Crash Test Maserati GhibliGalleria fotografica - Crash Test Maserati Ghibli
  • Crash Test Maserati Ghibli - anteprima 1
  • Crash Test Maserati Ghibli - anteprima 2
  • Crash Test Maserati Ghibli - anteprima 3
  • Crash Test Maserati Ghibli - anteprima 4
  • Crash Test Maserati Ghibli - anteprima 5

La prima Maserati provata nella storia dei crash test europei ha meritato da subito le 5 stelle Euro NCAP, ovvero il massimo della valutazione complessiva di sicurezza. L’onore di essere la prima vettura del Tridente a schiantarsi contro il muro dell’Euro NCAP a 64 km/h è toccato alla Maserati Ghibli Diesel e i risultati sono stati così incoraggianti da convincere lo stesso Euron NCAP a farne la protagonista di un video promozionale intitolato “Safety is not a Luxury”. La traduzione letterale, ovvero “la sicurezza non è un lusso”, vuole veicolare il messaggio che la sicurezza in auto è un bene destinato a tutti, non solo agli acquirenti delle automobili premium, ma anche che le attuali vetture di lusso fanno della sicurezza una bandiera importante, al di là sportività e del prestigio del marchio. Avvertiamo i più sensibili amanti delle belle auto che le immagini del video Euro NCAP mostrano una Maserati Ghibli completamente distrutta, ma per il bene di noi passeggeri.

MASERATI GHIBLI SOPRA LA MEDIA
Per meglio inquadrare l’ottimo risultato ottenuto dalla Maserati Ghibli nelle prove stabilite dall’Euro NCAP occorre dire che l’urto frontale contro un ostacolo non è il solo criterio di valutazione, ma è solo uno dei tanti utilizzati per attribuire il voto finale, compresi i sistemi di sicurezza attiva. Sulla base degli standard introdotti nel 2009, infatti, sotto alle 5 stelle che riassumono il massimo della sicurezza ci sono una serie di valutazioni percentuali che valutano il livello di sicurezza di singoli aspetti della vettura. Scendendo nel dettaglio vediamo che la Maserati Ghibli Diesel ha ottenuto un ottimo 95% nella protezione degli adulti, valore eguagliato nelle concorrenti dirette solo dalla BMW Serie 5 e migliore del 94% di Volvo V60, del 91% di Audi A6, dell’86% di Mercedes Classe E e del 79% di Jaguar XF. Un risultato così buono è stato ottenuto dalla Maserati Ghibli per merito della protezione riservata alle gambe dei passeggeri anteriori nell’urto frontale, per il massimo dei voti nella protezione dagli urti laterali contro una barriera e nella buona sicurezza garantita nell’urto laterale contro un palo e nel tamponamento posteriore.

BAMBINI E PEDONI BEN PROTETTI
Un risultato nella media la Maserati Ghibli lo ha ottenuto alla voce “protezione bambini”, con un 79% che risulta di poco inferiore all’83% di Audi e BMW e superiore al 77% della Mercedes e al 73% della Jaguar. Migliori sono invece i risultati ottenuti in questo settore da Lexus IS e Infinti Q50 (85%), da Citroen DS5 (83%) e Volvo V60 (82%). La sicurezza dei piccoli passeggeri della Maserati Ghibli sugli appositi seggiolini è in realtà garantita in tutti i tipi di impatto, ma quello che ha impedito l’attribuzione di un punteggio migliore è la scarsità di informazioni sulla necessità di disattivare l’airbag anteriore destro quando si utilizza un seggiolino rivolto all’indietro sul sedile passeggero. Punteggio ottimo invece per la protezione pedoni della Maserati Ghibli, che con 74% risulta seconda solamente a Lexus IS (80%) e BMW Serie 5 (78%). La protezione garantita dal frontale e dal cofano motore per le gambe dei pedoni è ai massimi livelli, ma non altrettanto quella garantita alla testa del pedone nella base del parabrezza e dei montanti anteriori.

PRONTA PER GLI USA
Un altro capitolo Euro NCAP in cui la Maserati non sfigura è quello dei dispositivi di sicurezza, quelli cioè che riguardano la sicurezza attiva del veicolo. Con un punteggio di 81% la Maserati Ghibli Diesel si pone leggermente sotto la media delle concorrenti, visto che BMW Serie 5 e Volvo V60 sono state in grado di segnare un 100% tondo, Citroen DS5 il 97% e Audi A6 e Mercedes Classe E un 86%. A garantire alla berlina italiana questo punteggio sono stati l’immancabile ESC di serie, l’allarme di cinture allacciate su tutti i posti a sedere e la disponibilità del limitatore di velocità manuale. Riassumendo i risultati ottenuti dalla Maserati Ghibli nell’Euro NCAP si può quindi dire che la nuova berlina di lusso italiana può affrontare l’agguerrita concorrenza con la consapevolezza di essere adeguata anche sul fronte della sicurezza, oltre che su quello dello stile e delle prestazioni. Anche un mercato importante come quello degli Stati Uniti, dove la Ghibli debutta ora assieme alla Quattroporte, saprà di certo apprezzare e valutare positivamente gli ottimi risultati ottenuti nelle prove Euro NCAP.

Galleria fotografica - Nuova Maserati Ghibli Galleria fotografica - Nuova Maserati Ghibli
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 1
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 2
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 3
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 4
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 5
  • Nuova Maserati Ghibli  - anteprima 6

Autore:

Tag: Tecnica , Maserati , auto europee , sicurezza stradale , auto italiane , crash test


Top