dalla Home

Mercato

pubblicato il 2 dicembre 2013

Saab 9-3, dopo due anni riparte la produzione

I capitali cinesi della NEVS fanno rinascere la berlina svedese, primo passo verso l’arrivo di un nuovo modello

Saab 9-3, dopo due anni riparte la produzione
Galleria fotografica - NEVS Saab 9-3, il primo esemplareGalleria fotografica - NEVS Saab 9-3, il primo esemplare
  • NEVS Saab 9-3, il primo esemplare - anteprima 1
  • NEVS Saab 9-3, il primo esemplare - anteprima 2
  • NEVS Saab 9-3, il primo esemplare - anteprima 3
  • NEVS Saab 9-3, il primo esemplare - anteprima 4
  • NEVS Saab 9-3, il primo esemplare - anteprima 5
  • NEVS Saab 9-3, il primo esemplare - anteprima 6

La produzione della Saab 9-3 riprende oggi, anzi riparte con il nome di NEVS Saab 9-3, dal nome del nuovo proprietario National Electric Vehicle Sweden (NEVS). La berlina che ha ormai una decina d’anni sulle spalle (e che potrebbe trovare pochi estimatori) rinasce a quasi due anni di distanza dalla dichiarazione di fallimento della Saab Automobile AB e si avvia e rimettere in moto a ritmi ridotti una linea produttiva praticamente dismessa. Come una fenice che risorge dalle proprie ceneri la NEVS Saab 9-3 sarà in pratica una copia della berlina prodotta fino al 2011 e nata sul pianale comune GM Epsilon che dal 2002 ha visto nascere Opel Vectra e Signum, Fiat Croma e la settima generazione della Chevrolet Malibu.

SAAB 9-3, RINATA DALLE PROPRIE CENERI
Mikael Oestlund, portavoce di NEVS ha riferito ad Automotive News Europe la volontà di partire con ritmi produttivi blandi per poi accelerare il passo della linea di montaggio della rinata Saab 9-3. La NEVS Saab 9-3 monta un non meglio precisato motore turbo a benzina, probabilmente lo stesso 2.0 BioPower da 163 CV che fino al 2011 trovava posto sotto il cofano della 9-3. Nulla è invece trapelato sul futuro delle altre Saab 9-3, oltre alla berlina 4 porte, ovvero la station wagon e la cabriolet con tetto in tela. Esternamente la NEVS Saab 9-3 si riconosce dalla precedente Saab 9-3 per il logo Saab applicato sul cofano motore con fondo completamente nero,privo della storica sagoma del drago.

SARA’ ANCHE ELETTRICA
La National Electric Vehicle Sweden, azienda svedese di proprietà della cinese National Modern Energy Holdings (settore energia), è intenzionata a vendere la NEVS Saab 9-3 sia in Europa che in Cina, con possibile sbocco futuro negli Stati Uniti. In cantiere è anche la produzione di una NEVS Saab 9-3 elettrica, mai esistita in precedenza se non sotto forma di prototipo. Ricordiamo che la NEVS ha anche acquisito da GM i diritti per l’utilizzo della piattaforma Phoenix su cui progettare in futuro una Saab 9-3 completamente nuova, ma il rischio che anche questo progetto possa invecchiare rapidamente è concreto. Gli appassionati del marchio Saab sperano ancora di poter vedere su strada una 9-3 terza serie simile alla fantastica Saab PhoeniX concept del 2011 che utilizzava proprio questo pianale.

Autore:

Tag: Mercato , Saab , auto europee , auto elettrica , produzione , cina


Top