dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 21 novembre 2013

Honda FCEV concept: l'auto a idrogeno sarà così

Al debutto il prototipo della nuova generazione di veicolo elettrico fuel cell, che sarà lanciato dal 2015

Honda FCEV concept: l'auto a idrogeno sarà così
Galleria fotografica - Honda FCEV conceptGalleria fotografica - Honda FCEV concept
  • Honda FCEV concept - anteprima 1
  • Honda FCEV concept - anteprima 2
  • Honda FCEV concept - anteprima 3
  • Honda FCEV concept - anteprima 4
  • Honda FCEV concept - anteprima 5
  • Honda FCEV concept - anteprima 6

Honda è da tempo impegnata nella definizione di automobili con batterie fuel cell a idrogeno: l'ultima proposta in questo senso era la FCX Clarity del 2008, utilizzata da clienti selezionati per verificarne l'efficienza, preceduta dalla FCX del 2002. Ora, con la FCEV Concept in anteprima al Salone di Los Angeles 2013, propone un modello di ricerca stilistica per la prossima generazione di auto con questa tecnologia, che sarà lanciata nel 2015 negli USA e in Giappone, e più avanti in Europa.

AERODINAMICA SPINTA E 5 POSTI COMODI
La direzione stilistica della Honda FCEV è molto chiara: offrire un abitacolo spazioso per 5 persone all'interno di un corpo vettura dall'aerodinamica molto avanzata, capace di garantire il massimo dell'efficienza e far rendere al meglio il sistema fuel cell. Il frontale mantiene la classica mascherina Honda, che diventa interamente luminosa, con due prese d'aria inferiori ai lati e ulteriori prese d'aria avvolgenti nei fianchi; il profilo lenticolare è accompagnato dalla fiancata che presenta un vistoso rientro all'altezza delle porte posteriori, con le ruote posteriori carenate. Lo studio dei flussi d'aria prosegue anche nella coda, sviluppata simmetricamente rispetto all'anteriore, con un unico elemento centrale comprendente le luci, due sfoghi d'aria ai lati e uno scivolo inferiore.

SISTEMA FUEL CELL PIU' COMPATTO E PIU' EFFICIENTE
Nella FCEV si evolve anche il sistema fuel cell, con l'obiettivo di diminuire i costi ma anche di ridurre le dimensioni del gruppo meccanico: mentre nei modelli precedenti le batterie erano al centro del veicolo e il motore davanti, ora tutto è contenuto nel cofano anteriore, come in una normale auto dotata di motore termico, e con la possibilità da parte dei designer di realizzare più liberamente vari tipi di carrozzeria e di interni. Rispetto alla FCX Clarity, le dimensioni del gruppo sono ridotte dal 33%, con un pacco di batterie da oltre 100 kW che migliorano la propria efficienza del 60%: questo significa un tempo di rifornimento in 3 minuti con pressione di 70 MPa, per un'autonomia di 480 km.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , Honda , auto giapponesi , car design , giappone , tokyo


Top