dalla Home

Novità

pubblicato il 6 febbraio 2007

Land Rover Freelander 2

Land Rover Freelander 2
Galleria fotografica - Audi Sport quattro concept Galleria fotografica - Audi Sport quattro concept
  • Audi Sport quattro concept  - anteprima 1
  • Audi Sport quattro concept  - anteprima 2
  • Audi Sport quattro concept  - anteprima 3
  • Audi Sport quattro concept  - anteprima 4
  • Audi Sport quattro concept  - anteprima 5
  • Audi Sport quattro concept  - anteprima 6

Correva l'anno 1997 quando dalle catene di montaggio della Land Rover uscì la prima Freelander, con le caratteristiche di una vettura in grado di coniugare la motricità su terreni infidi, prerogativa rivendicata dalle fuoristrada puro sangue, con il comfort di marcia, la robustezza e una guidabilità estesa anche ai patentati neofiti. Un successo commerciale annunciato, documentato dalle 600.000 unità vendute sino ai giorni nostri nel mondo, 70.000 delle quali in Italia. Un modello di punta quindi, per la marca anglosassone che con l'introduzione della seconda generazione, completa in appena quattro anni il rinnovamento totale della gamma Land Rover: Range Rover presentata nel 2002, Discovery 3 nel 2004, Range Rover Sport nel 2005.

La Freelander 2 stilisticamente riprende il family feeling dei modelli appena citati, senza rinunciare alla propria personalità originaria, caratterizzata dal cofano a conchiglia e dal tetto rialzato e alla robustezza della scocca che con i suoi 28000 Nm/°, vanta una rigidezza da record. Rispetto al modello precedente però, è stilisticamente più elegante e affine alla personalità che esprimono i SUV compatti di segmento "premium". I gruppi ottici anteriori e posteriori contribuiscono a tale scopo. Altrettanto dicasi delle superfici vetrate ampie, ma in armonia con quelle della carrozzeria. Mentre le bocchette di aerazione laterali rappresentano la continuità con i modelli Discovery 3 e la stessa Range Rover. Nei fatti, la nuova Freelander offre altri vantaggi: una maggiore comodità al suo interno, favorita dai 50 mm di lunghezza in più e una apprezzabile visibilità riservata ai passeggeri sistemati sui sedili posteriori. Questi ultimi solo realizzati a "gradinata" proprio per garantire una visione panoramica della strada.

Ulteriori punti di forza del modello sono le due motorizzazioni: il potente propulsore a benzina 3,2 litri 24 valvole in grado erogare una potenza massima di 233 CV (177 Kw) a 6.300 giri/minuto e capace di imprimere accelerazioni simili a quelle delle berline di prestigio ben più leggere (da 0 a 100 km/h in 8,9 secondi - velocità massima di 200 km/h). L'architettura compatta di questo 6 cilindri in linea con cambio automatico a sei velocità sistemato trasversalmente, lascia maggiore spazio al vano motore a tutto vantaggio dei dispositivi di sicurezza. Naturalmente la meccanica è assistita dall'elettronica più sofisticata finalizzata a garantire la coppia ottimale sugli assali anteriore e posteriore. Nella consolle centrale si trova la manopola di controllo del "terrain response", dispositivo che permette al guidatore di adattare la trazione a qualsiasi tipo di terreno: guida generica, utilizzabile anche per escursioni fuori strada poco impegnative; percorsi sull'erba, sulla ghiaia, sulla neve, sul fango o sulla sabbia. In caso di strade innevate o fangose, il dispositivo corregge automaticamente la distribuzione della coppia garantendo la migliore trazione.
L'altro propulsore è il nuovo TD4 turbodiesel di 2,2 litri che eroga una potenza di 160 CV contro i 116 CV della versione precedente. E', dotato di cambio manuale o automatico (a 6 velocità) ed esprime una coppia massima di 400 Nm contro i 260 Nm. Sicchè i tempi di accelerazione sono migliorati sensibilmente: da 0 a 100 Km/h, 11,7 secondi, contro i 14 secondi della versione 2 litri. Il TD4 si avvale di un sistema di alimentazione common rail di terza generazione, di un nuovo turbocompressore Garret a geometria variabile e di un blocco cilindri a doppia parete. Un propulsore moderno, potente e parco nei consumi che su richiesta, può essere dotato di un filtro antiparticolato, pur essendo già omologato Euro 4.

Ma Freelander 2 non rappresenta soltanto un esercizio di sofisticata tecnologia fuoristradistica, è anche comfort ed eleganza. Il design del cruscotto e della plancia, i materiali che la compongono, la qualità dei rivestimenti interni mirano a fare di questa vettura un modello di riferimento per la categoria.

Completiamo il profilo della Freelander 2, ricordandone il listino.
I livelli di allestimento sono quattro. L'entry level, chiamato "E" e disponibile solo con il motore turbodiesel a 30.800 euro. Della sua dotazione fanno parte tra le altre cose, sette airbag, l'antifurto perimetrale, il sinto-lettore CD, i cerchi in lega da 16", il clima manuale, la chiave elettronica e il controllo elettronico della stabilità, integrato dall'HDC, che gestisce la velocità nelle discese, e dal sistema antiribaltamento Roll Stability Control.
Quindi c'è la versione "S", offerta con il motore turbodiesel a 34.300 e con quello a benzina a 39.500 euro. L'equipaggiamento comprende in questo caso anche il clima automatico, i comandi radio al volante, i lava-tergifari, il sensore pioggia, il cruise control e i fendinebbia, mentre i cerchi diventano da 17". Non manca nemmeno il sistema Terrain Response.
Salendo ancora c'è la Freelander "SE", con di serie anche attacchi per le cuffie per i posti posteriori, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, sedili elettrici e rivestiti in pelle e tessuto, uno stereo Alpine con 9 casse e presa per Mp3. La Freelander 2.2 TD4 SE costa 37.500 euro, la 3.2 i6 42.700.
Al top, ad un prezzo 40.600 e 45.800 euro si possono invece acquistare rispettivamente le 2.2 TD4 e 3.2 i6 HSE, che completano l'equipaggiamento con i sedili rivestiti in pelle e dotati di bracciolo, cerchi da 18", fari bi-xeno e inserti in legno sulla plancia.
E poi naturalmente ci si può sbizzarire con gli optional tra cui spiccano il navigatore satellitare (2.070 euro) e il tetto apribile (1.340 euro).

Galleria fotografica - Land Rover Freelander 2Galleria fotografica - Land Rover Freelander 2
  • Land Rover Freelander 2 - anteprima 1
  • Land Rover Freelander 2 - anteprima 2
  • Land Rover Freelander 2 - anteprima 3
  • Land Rover Freelander 2 - anteprima 4
  • Land Rover Freelander 2 - anteprima 5
  • Land Rover Freelander 2 - anteprima 6

Scheda Versione

Land Rover Freelander 2
Nome
Freelander 2
Anno
2007 (restyling del 2010) - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
medie
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Claudio Casaroli

Tag: Novità , Land Rover


Listino Land Rover Freelander

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
2.2 eD4 S 2WD anteriore diesel 150 2.2 5 € 28.630

LISTINO

2.2 TD4 S 4WD 4x4 diesel 150 2.2 5 € 30.550

LISTINO

2.2 eD4 XS 2WD anteriore diesel 150 2.2 5 € 31.960

LISTINO

2.2 SD4 S 4WD 4x4 diesel 190 2.2 5 € 32.600

LISTINO

2.2 TD4 XS 4WD 4x4 diesel 150 2.2 5 € 33.880

LISTINO

2.0 SI4 S 4WD 4x4 benzina 240 2.0 5 € 34.130

LISTINO

2.2 SD4 XS 4WD 4x4 diesel 190 2.2 5 € 36.200

LISTINO

2.0 SI4 XS 4WD 4x4 benzina 240 2.0 5 € 37.200

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top