dalla Home

Novità

pubblicato il 19 novembre 2013

Nissan GT-R Nismo

La supercar "definitiva" ha 600 CV, scocca più rigida e sospensioni regolabili

Nissan GT-R Nismo
Galleria fotografica - Nissan GT-R NismoGalleria fotografica - Nissan GT-R Nismo
  • Nissan GT-R Nismo - anteprima 1
  • Nissan GT-R Nismo - anteprima 2
  • Nissan GT-R Nismo - anteprima 3
  • Nissan GT-R Nismo - anteprima 4
  • Nissan GT-R Nismo - anteprima 5
  • Nissan GT-R Nismo - anteprima 6

La Nissan GT-R è una delle ultime supercar entrate in commercio, e fin dal momento del suo debutto nel 2007 ha ridefinito i parametri di auto sportiva “accessibile”, andando a sostituire la Skyline GT-R (R34). Con prestazioni elevate e tecnologia all’avanguardia è in grado di competere con quasi tutte le auto sportive al mondo, ed oggi completa la gamma con l’introduzione della variante più esagerata, la Nissan GT-R Nismo. Si tratta di un modello che esprime la bellezza di 600 CV ed eredita il massimo della tecnologia e dello studio aerodinamico proveniente dall’esperienza del reparto sportivo di Nissan nei vari campionati in cui è impegnato.

L’AERODINAMICA COME COLLANTE
Tra gli aspetti dove più si è lavorato spicca l’aerodinamica, che beneficia del massimo della tecnologia di derivazione motorsport per migliorare le prestazioni della vettura. I tecnici giapponesi hanno utilizzato le più recenti tecniche di simulazione fluidodinamica computazionale per analizzare il flusso d’aria e sviluppare un pacchetto aerodinamico che migliora la tenuta di strada e riduce al minimo l’impatto negativo di resistenza: a 300 km/h si riesce così a generare 100 kg supplementari di carico aerodinamico per migliorare l’aderenza al terreno. Il merito va al nuovo paraurti anteriore, alla carenatura sotto il motore e allo spoiler posteriore in fibra di carbonio, che abbassano il centro di gravità della vettura, regalando inoltre un design ancora più aggressivo del mezzo. Inoltre le caratteristiche aerodinamiche sono state studiate perché le forze di carico verticale siano equamente distribuite fra avantreno e retrotreno a tutte le velocità, per caratteristiche di maneggevolezza progressive.

TELAIO E PNEUMATICI COME ALLEATI ALLA GUIDA
Per capire la logica che sta portando la Nissan GT-R ad essere un vero e proprio modello di riferimento è necessario andare a fondo, capire e “toccare con mano” il lavoro che sta alla base del prodotto: per il telaio è stata aumentata la rigidità della scocca utilizzando un nuovo incollaggio e individuando il punto migliore di saldatura che genera una risposta precisa delle sospensioni sotto carico estremo. Maggiore agilità anche per le sospensioni, ora con nuovo setup volto ad una maggiore precisione di guida. Molle e ammortizzatori Bilstein DampTronic danno una risposta più progressiva al limite, aiutata anche dai tre livelli di regolazione: Comfort, Normal e R per avere la risposta più adeguata alla tipologia di utilizzo della GT-R Nismo. Attraverso uno sviluppo minuzioso ed accurato del telaio si è ottenuta un'ottimizzazione della traiettoria nelle curve veloci e migliorie sul rettilineo. Altro alleato della Nissan GT-R Nismo è Dunlop, che per la giapponese ha sviluppato pneumatici specifici ad alte prestazioni che fanno convivere maneggevolezza ed alta aderenza, con misure 255/40 ZRF20 all’anteriore e 285/35 ZRF20 al posteriore.

INTERNI E MOTORE DA PRIMA DELLA CLASSE
Passiamo ora al cuore dell’auto, ovvero il motore: sotto al cofano il 3.8 litri V6 VR38DETT beneficia di turbine più grandi ereditate dalla corsaiola GT3, nuovi condotti di aspirazione e un’ottimizzazione del controllo della fasatura di accensione individuale per ciascun cilindro. Così la Nissan GT-R Nismo sale a quota 600 CV, con un incremento della coppia che ferma il valore a 652 Nm. Tutto questo viene amministrato comodamente dal guidatore, che siede sui nuovi sedili Recaro a guscio realizzati in fibra di carbonio. L’Alcantara è uno degli elementi predominanti per avere sul volante una maggiore presa e ulteriore comfort. Il tachimetro con fondo-scala a 340 Km/h è realizzato con design in carbonio, con il contagiri che ruba la scena grazie al colore rosso acceso; la pelle nera e rossa dei sedili viene riproposta anche sulla leva del cambio, mentre ad aumentare la sportività ci pensano le cuciture rosse che si trovano su sedili, plancia e pannelli laterali delle portiere e bracciolo. Infine il carbonio, che è l’elemento scelto per ricoprire il tunnel centrale dove sono presenti tutti i controlli della vettura.

7' 08" 679 AL NURBURGRING
La Nissan GT-R Nismo sarà disponibile dai primi mesi del 2014 in Giappone (e a seguire in Europa ed America) nelle colorazioni Brilliant White Pearl, Meteor Flake Black Pearl, Ultimate argento metallizzato e rosso vibrante, oltre al Grigio Scuro Opaco (unicamente per la Nismo). Per quanto riguarda i prezzi si parla di un listino a partire da 150 mila euro. Ricordiamo inoltre che la GT-R Nismo, sotto la guida di Michael Krumm (pilota e collaudatore Nissan), ha completato un giro di gara del temuto circuito del Nürburgring in Germania in appena 7 minuti, 8 secondi e 679 secondi millesimi, divenendo così l'auto di serie più veloce nel Nordschleife. Carlos Ghosn, CEO di Nissan, ha sottolineato come questa sia la Nissan GT-R più veloce in assoluto: "Con questo tempo, possiamo affermare autorevolmente che la Nissan GT-R Nismo 2014 detiene il record per il miglior giro tra le auto di produzione di serie alla Nordschleife, il banco di prova più duro per tutte le sportive più estreme".

Scheda Versione

Nissan GT-R Nismo
Nome
GT-R Nismo
Anno
2014
Tipo
Premium
Segmento
sportive
Carrozzeria
coupé
Porte
3 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Davide Lonardi

Tag: Novità , Nissan , auto giapponesi , ginevra , nurburgring


Top