dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 19 novembre 2013

Roma senza traffico, una sfida impossibile?

L'associazione Uniti per il Centro Storico detta la sua ricetta per un'altra mobilità

Roma senza traffico, una sfida impossibile?

La mobilità a Roma può e deve cambiare. "Pensiamo a una nuova idea di città in cui sia possibile spostarsi anche senza auto, magari con più tram, più biciclette ed un trasporto pubblico più efficiente". Così ha detto Matteo Costantini, presidente dell'associazione Uniti per il Centro Storico, che oggi a Roma ha organizzato il convegno "Roma ecomobility". La ricetta per risollevare la Capitale dalle ultime posizioni nella classifica delle città dove ci si muove bene ed in maniera ecologica poggia su tre pilastri: parcheggi sotterranei, commissariamento dell'Atac con relativa riorganizzazione sia della flotta che del metodo di lavoro e, infine, sviluppo delle piste ciclabili in centro e del car sharing.

PIU' AUTO NEI PARCHEGGI SOTTERRANEI
A proposito dei nuovi parcheggi sotterranei ci sono già sette progetti che, come dice Costantini, sono pronti sulla carta e che attendono solo il via libera dall'Amministrazione capitolina. "Lungotevere dei Mellini, Da Brescia e Castello, via Cola di Rienzo, piazza Risorgimento, piazza Indipendenza e via Giulia sono alcune delle soluzioni pronte a partire per cominciare a rimuovere le auto in sosta dalle strade e decongestionare il cuore della città", ha aggiunto Costantini. Questi progetti pero' devono andare avanti di pari passo con altre soluzioni che puntino ad una migliore mobilità.

INTERMODALITA' E CAR SHARING
La bicicletta può senza dubbio aiutare Roma a diventare una città con meno traffico, ma non è LA soluzione. A questo mezzo ne vanno accostati altri, come l'auto stessa o i mezzi pubblici. Si fa quindi strada l'intermodalità, una parola che si sente pronunciare sempre più spesso. "Questo concetto va applicato anche in città come Roma. Senza rinunciare all'automobile, ma offrendo soluzioni di trasporto complementare che vanno studiate e messe in atto dalle amministrazioni comunali", ha detto Alessandro Lago, direttore di OmniAuto.it. Una nuova mobilità significa anche car sharing. Emblematico è a questo proposito il caso di car2go, il car sharing a flusso libero di smart che, arrivato a Milano, ha superato in appena otto settimane le 50mila registrazioni. Già sperimentato all'estero, car2go è attualmente attivo in Italia solo nel capoluogo lombardo e presto arriverà anche a Roma.

Autore:

Tag: Attualità , trasporto pubblico , roma , parcheggio , car sharing , infrastrutture


Top