dalla Home

Test

pubblicato il 16 novembre 2013

Toyota GT86 vs Renault Clio RS: trazione posteriore o anteriore? [VIDEO]

Hanno una sola cosa in comune, 200 CV di potenza. Per il resto, appartengono a due mondi separati nella “galassia del piacere di guida”

Galleria fotografica - Nuova Renault Clio RS Galleria fotografica - Nuova Renault Clio RS
  • Nuova Renault Clio RS  - anteprima 1
  • Nuova Renault Clio RS  - anteprima 2
  • Nuova Renault Clio RS  - anteprima 3
  • Nuova Renault Clio RS  - anteprima 4
  • Nuova Renault Clio RS  - anteprima 5
  • Nuova Renault Clio RS  - anteprima 6

Un’animale in via d’estinzione, contro l’ultima specie “premiata” dalla selezione naturale. È questa la fotografia che racconta le due auto che ho deciso di mettere alla prova in questo video. O meglio, le portabandiera di due universi paralleli: trazione posteriore contro trazione anteriore. Da un lato la Toyota GT86, sportiva rara nel suo genere perché progettata per esaltare chi sta seduto al posto guida; dall’altro la nuova Renault Clio RS, che al contrario del modello precedente non è più la replica di una vettura da rally o da campionato monomarca su pista, ma è stata civilizzata per divertire in più occasioni, a 360°. Il pretesto per mettere a confronto le due filosofie opposte che queste macchine rappresentano nel concepire l’idea di auto sportiva è la potenza di 200 CV dei loro motori, l’unico aspetto che accomuna la GT86 e la Clio RS. Per il resto, ho voluto raccontarvi quali emozioni si provano nel guidarle, soprattutto su strade di montagna circondate da paesaggi spettacolari, come potete vedere nelle immagini.

Non ho voluto portarle in pista, perché realisticamente quanti clienti lo farebbero? Soprattutto in Italia, dove i circuiti sono pochi e i costi per partecipare a un track day proibitivi. Molto meglio allora prendere esempio dai motociclisti, che sanno cosa vuol dire andare a farsi un giro su una bella strada, solo per il gusto di guidare. La Toyota GT86 non è speciale solo perché è a trazione posteriore, ma anche perché i suoi comandi, il suo telaio, le sue gomme sono stati calibrati, sviluppati e scelti per mettere al primo posto l’esperienza di guida. Sia che si tratti dell’emozione nell’andare di traverso, sia della soddisfazione di disegnare sull’asfalto le traiettorie che si hanno in mente, in un perfetto dialogo tra uomo e macchina. La Renault Clio RS, d’altro canto, non è più la sportiva dura e pura di un tempo, ma può sempre contare sull’assetto sviluppato dagli uomini della Renault Sport, preciso ma non “spacca-ossa”. Il motore turbo, il cambio a doppia frizione, il sound e l’elettronica hanno poi il merito di gasare chi guida, facendolo presto sentire un fenomeno e senza chiedere in cambio troppi sacrifici: gli interni restano pratici per l’utilizzo di tutti i giorni e la carrozzeria a 5 porte permette di godersela in più occasioni. Quale preferisco tra le due? Scopritelo guardando il video… e voi? Da che parte state?

Galleria fotografica - Toyota GT86 - IL TESTGalleria fotografica - Toyota GT86 - IL TEST
  • Toyota GT86 - IL TEST - anteprima 1
  • Toyota GT86 - IL TEST - anteprima 2
  • Toyota GT86 - IL TEST - anteprima 3
  • Toyota GT86 - IL TEST - anteprima 4
  • Toyota GT86 - IL TEST - anteprima 5
  • Toyota GT86 - IL TEST - anteprima 6

Autore:

Tag: Test , auto europee , auto giapponesi , guida sportiva


Top