dalla Home

Curiosità

pubblicato il 5 febbraio 2007

Lo IED di Torino presenta a Ginevra beON

Lo IED di Torino presenta a Ginevra beON
Galleria fotografica - IED beONGalleria fotografica - IED beON
  • IED beON - anteprima 1
  • IED beON - anteprima 2

In occasione della sua quarta partecipazione consecutiva al Salone dell'Automobile di Ginevra, l'Istituto Europeo di Design di Torino presenterà una concept car denominata "beON - emotional hybrid" progettata dai giovani del Master RSP in Transportation Design.

19 studenti dello IED, l'unica scuola al mondo a partecipare all'importante rassegna svizzera, guidati dai coordinatori del master Carsten Astheimer, Direttore di Design del Brunswick Boat Group e Luca Borgogno, designer Pininfarina, hanno disegnato un off road ibrido a due posti caratterizzato da un abitacolo sospeso fra quattro grandi ruote scoperte e sovrastato da un tetto panoramico in plexiglas.

Il modello, realizzato in collaborazione con Automotive Lighting, Model Resine, OZ Racing, Pirelli, Weiss S.p.A. e KONI, è stato costruito in scala 1:1 e misura 3860 mm in lunghezza, 2100 mm in larghezza, 1600 mm in altezza con un passo di 2750 mm.
La soluzione tecnica ipotizzata per il funzionamento è un motore ibrido termico-elettrico con una trasmissione idraulica presente all'interno del mozzo di ogni ruota che fungerebbe anche da impianto frenante.

beON è un progetto di: Jaywant Bharat Bhalla (India), Abhijeet Bhoge (India), Rishabh Chaturvedi (India), Anindya Dutta Roy (India), Pablo José Gaido (Argentina), Jesús González Torres (Messico), Andrey Gusev (Russia), Matteo Krzanowski (Italia), Nemanja Lalicic (Serbia), Vincenzo Langella (Italia), Aldo Meli (Italia), Giorgio Olori (Italia), Emre Ozbilgin (Turchia), Jim Patané (Canada), Cagri Ahmet Selcuklu (Turchia), Gopal Tamaskar (India), Yogesh Yadav (India) e Sinan Yogunali (Turchia). Hanno collaborato al progetto in qualità di tutor: Alessio Minchella e Dario Olivero, ex studenti IED.

Autore:

Tag: Curiosità


Top