dalla Home

Novità

pubblicato il 6 novembre 2013

Toyota Land Cruiser restyling

Il fuoristrada “duro e puro” giapponese si rinnova per migliorare dotazioni, comfort e capacità off-road

Toyota Land Cruiser restyling
Galleria fotografica - Toyota Land Cruiser restylingGalleria fotografica - Toyota Land Cruiser restyling
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 1
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 2
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 3
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 4
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 5
  • Toyota Land Cruiser restyling - anteprima 6

I fuoristrada “veri”, quelli - tanto per intenderci - con il telaio a longheroni e la carrozzeria separata, sono una merce sempre più rara sul mercato, popolato da una miriade di Suv e Crossover. Uno dei più importanti esponenti della categoria è sicuramente la Toyota Land Cruiser, che a quasi 5 anni dalla nascita dell’ultima generazione si presenta con un corposo restyling di metà carriera, che il costruttore chiama ufficialmente Toyota Land Cruiser Model Year 2013. In sostanza, si tratta della nuova versione di un modello che ha oltre 60 anni di tradizione come veicolo off road a trazione integrale 4x4 e che, col passare del tempo, ha abbinato notevoli capacità fuoristradistiche con un elevato livello di comfort su strada e una caratterizzazione lussuosa dell’abitacolo. Ecco com’è cambiata la Toyota Land Cruiser per il 2014.

POCO PIÙ GRANDE FUORI
La carrozzeria ha subito un lieve incremento delle dimensioni esterne, con una lunghezza di 4,78 m per variante a 5 porte (2 cm in più rispetto al passato). Anche la versione a 3 porte è un po’più lunga - sempre di 2 cm -, per un totale di 4,505 m (compresa la ruota di scorta ancorata al portellone). Non è invece cambiata la lunghezza del passo e dello sbalzo posteriore, mentre lo sbalzo anteriore è stato incrementato, senza però modificare l’angolo di attacco, che resta di 32°. Stesso discorso per gli angoli di uscita e dosso, che mantengono rispettivamente i 25° e 22°, confermando le potenzialità off-road del veicolo. Il design esterno punta d’altro canto su una nuova griglia anteriore a cinque barre verticali e sull’integrazione tra fari e calandra del radiatore. Nuovi anche i gruppi ottici anteriori a sviluppo orizzontale, inglobati in un’unica struttura che contiene anabbaglianti, abbaglianti, indicatori di direzione e luci di marcia diurna (DRL), oppure a richiesta fari alogeni o a LED. I fari sono inoltre posizionati più in alto per massimizzare la protezione dei componenti in caso di guida fuoristrada. Al posteriore, le lenti dei nuovi gruppi ottici sono inserite all’interno di un design tridimensionale con tonalità tendenti al rosso. Nella vista laterale, si notano i nuovi cerchi in lega, da 17” a 6 razze oppure da 18” a 12 razze, mentre le tinte disponibili per la verniciatura esterna sono 8, tre delle quali inedite per la Land Cruiser: Light Brown, Dark Green e Dark Blue, tutte metallizzate.

INTERNI PERFEZIONATI
Nell’abitacolo della Toyota Land Cruiser restyling ci sono nuovi comandi e la nuova strumentazione Optitron, affiancati da un nuovo design, dai nuovi tessuti dei sedili e da nuovi accostamenti cromatici (due gli abbinamenti possibili: Black e Ivory). Sulla console centrale spicca un nuovo display Multi-informazioni TFTda 4,2” di larghezza e schermo a colori, con schermate dedicate alla guida off-road per tenere sotto controllo ad esempio gli angoli caratteristici della vetture e i parametri della trazione sulle singole ruote, oltre che il funzionamento del differenziale autobloccante e dell’angolo di sterzo. La plancia ha un design geometrico e ospita anche un display full-colour da 7”. C’è poi il nuovo comando di gestione del dispositivo Multi-terrain Select e del Crawl Control, ovvero i comandi della trazione integrale e del sistema di sospensioni attive. A livello di funzionalità, la Land Cruiser restyling dispone di una seconda fila di sedili reclinabile fino a 46°, contro i 33,8° del modello uscente, per migliorare l’accessibilità per gli occupanti della terza fila. È inoltre disponibile il riscaldamento per i sedili esterni della seconda fila, con la possibilità di selezionare individualmente due livelli di temperatura. La forma dei sedili della seconda e terza fila è stata perfezionata e i modelli equipaggiati con tappezzeria in pelle e in tessuto Premium presentano doppie cuciture e toni a contrasto per la tappezzeria in pelle. Infine, è stato previsto un sistema di spegnimento automatico dell’illuminazione interna, che si attiva dopo 20 minuti dallo spegnimento del motore. Ciò scongiura che la batteria si scarichi accidentalmente.

MOTORI, TRASMISSIONI E TECNICA
La Toyota Land Cruiser restyling ha sospensioni standard riviste e permette di scegliere anche sospensioni idrauliche a controllo elettronico (KDSS) con 5 modalità di funzionamento, tra una di auto-livellamento dell’altezza da terra. Il motore diesel 3.0 litri a 4 cilindri da 190 CV a 3.400 giri/min e 420 Nm a 1.600-2.800 giri/min ora soddisfa gli standard EURO 5+, mentre il dispositivo Multi-terrain Select offre 5 modalità di funzionamento per assistere il guidatore, arrivando anche a controllare in maniera automatica la potenza e il sistema frenante. Anche il dispositivo Crawl Control ha 5 impostazioni di velocità, per affrontare le superfici più ostili con maggiore controllo. Infine, il Multiterrain Monitor permette di visualizzare gli ostacoli presenti nei dintorni del veicolo. A differenza dei SUV monoscocca, la Land Cruiser restyling ha un telaio a longheroni che, per migliorare le doti di NVH - e cioè isolare meglio l’abitacolo da rumore e vibrazioni -, adotta supporti della struttura frame-to-body rivestiti con gomma isolante. Al reparto sospensioni, è stata rivista l’architettura dell’avantreno a doppio braccio oscillante anteriore e del retrotreno multi-link a quattro punti d’attacco. La modifica del paraolio dell’ammortizzatore ha consentito di migliorare l’affidabilità del componente, assieme a stabilità e comfort di marcia. Anche il diametro di molti componenti relativi alle sospensioni è stato dimensionato per garantire un comportamento più fluido e lineare durante il trasferimento dei pesi in curva. Il Sistema di Sospensioni Variabili Adattive (AVS) disponibile a richiesta consente al guidatore di decidere a proprio piacimento il comportamento della vettura, attraverso la scelta di 3 impostazioni: Normal, Comfort e Sport. In off-road, il sistema di controllo delle sospensioni KDSS disinnesta virtualmente le barre stabilizzatrici anteriore e posteriore, massimizzando la corsa delle ruote e assicurando così che tutti e quattro gli pneumatici restino il più possibile a contatto con il terreno. Il sistema AVS e le sospensioni pneumatiche dispongono inoltre di un particolare setup specifico per il fuoristrada. La trazione integrale permanente impiega il differenziale a slittamento limitato Torsen per il differenziale centrale, un sistema capace di variare automaticamente la distribuzione della coppia tra le ruote anteriori e posteriori da un rapporto 50:50 fino a circa un 30:70. È inoltre disponibile un sistema di bloccaggio aggiuntivo per il differenziale posteriore, per massimizzare le capacità off-road della vettura. C’è poi anche il sistema di Controllo Attivo della Trazione (A-TRC), che utilizza sia il controllo della frenata che quello del motore per distribuire in maniera appropriata la coppia su ciascuna ruota. Sui modelli con trasmissione automatica a cinque rapporti, si può avere il sistema Multi-terrain Select (MTS) con 5 opzioni di guida: Mud & Sand, Loose Rock, Mogul, Rock e Dirt & Rock. Questo sistema gestisce automaticamente il controllo dell’accelerazione, della frenata e della trazione del veicolo, adattandoli alle condizioni off-road e offrendo al guidatore la trazione e il controllo necessari in ogni circostanza.

PREZZI ED EQUIPAGGIAMENTI
Il listino prezzi della Toyota Land Cruiser restyling partono da 41.250 euro della 3.0 D4-D Active 3 porte, fino ai 62.000 euro della 3.0 D4-D Style automatica. Quattro gli allestimenti (Active, Lounge, Lounge+ e Style) e due i dispositivi multimediali, chiamati Toyota Touch 2 e Touch 2 & Go. I modelli a <3 e 5 porte del restyling della Toyota Land Cruiser sono disponibili con una motorizzazione 3.0 turbodiesel, che può essere equipaggiato con trasmissione manuale a sei rapporti oppure automatica a cinque rapporti. Il propulsore è un 4 cilindri 16 valvole da 2.982 cc, che con il cambio automatico a 5 rapporti accelera da 0 a 100 km/h in 10,2 secondi (10,6 secondi con il cambio manuale) sulla variante a 3 porte e tocca una velocità massima di 175 km/h. Le emissioni di CO2 sono pari a 209 g/km (214 con il cambio manuale), con consumi dichiarati di 7,9 l/100 km (8,1 l/100km con il cambio manuale) nel ciclo combinato. La versione 5 porte ha invece un’accelerazione 0-100 km/h pari a 11,0 secondi con cambio automatico (11,4 con il cambio manuale) ed una velocità massima di 175 km/h. Le emissioni di CO2 si attestano invece a 213 g/km (217 con il cambio manuale) ed i consumi dichiarati sono di 8,1 l/100 km (8,2 con il cambio manuale) nel ciclo combinato. La Toyota Land Cruiser restyling è equipaggiata con ABS con EBD e BA (assistenza alla frenata di emergenza), Traction Control (TRC), Controllo della Stabilità (VSC) e sistema di sicurezza Pre-Crash (PCS). Inoltre, l’impianto frenante è assistito da Hillstart Assist Control e Down-hill Assist Control, una funzione Multi-terrain ABS e il Controllo Attivo della Trazione (A-TRC). Sono poi disponibili il Cruise Control Adattivo (ACC), i sensori che controllano l’altezza da terra del veicolo e gli spostamenti in retromarcia, il sistema Tyre Pressure Warning, dal Controllo di stabilità del rimorchio trainato (TSC), dal Blind Spot Monitor (BSM) e il nuovo Rear Cross Traffic Alert (RCTA), che avvisa il conducente dell’eventuale presenza di veicoli durante gli spostamenti retromarcia in caso di rilevamento di uno o più veicoli in avvicinamento. Il sistema Blind Spot Monitor avvisa invece con una spia che lampeggia all’interno dello specchietto retrovisore laterale se un veicolo si trova in un punto cieco durante i cambi di corsia.

Scheda Versione

Toyota Land Cruiser 5 porte
Nome
Land Cruiser 5 porte
Anno
2009 (restyling del 2013)
Tipo
Normale
Segmento
superiore
Carrozzeria
SUV e Crossover
Porte
5 porte
Motore
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Redazione

Tag: Novità , Toyota , auto giapponesi


Listino Toyota Land Cruiser

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
3.0 D4-D Active 4x4 diesel 190 3.0 5 € 45.400

LISTINO

2.8 D-4D 177cv Active 4x4 diesel 177 2.8 5 € 47.000

LISTINO

2.8 D4-D Active 4x4 diesel 177 2.8 5 € 47.200

LISTINO

2.8 D4-D Active 4x4 diesel 177 2.8 5 € 47.200

LISTINO

3.0 D4-D Lounge 4x4 diesel 190 3.0 5 € 52.700

LISTINO

2.8 D4-D Lounge 4x4 diesel 177 2.8 5 € 54.300

LISTINO

2.8 D4-D Lounge 4x4 diesel 177 2.8 5 € 54.500

LISTINO

2.8 D4-D Lounge 4x4 diesel 177 2.8 5 € 54.500

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top